• Google+
  • Commenta
12 maggio 2014

Conchita Wurst: dall’Eurovision alla storia, chi è Conchita Wurst

Conchita Wurst

Conchita Wurst  è un uomo, il suo vero nome è Thomas “Tom” Neuwirth ed è un cantante austriaco. Ma qual è la vera storia di Conchita Wurst? Come e quando ha deciso di diventare una drag queen?

Conchita Wurst

Conchita Wurst

Scopriamo insieme i segreti e la vera storia dell’artista più cliccata in rete, fenomeno virale.

La storia di Conchita Wurst  è una storia segnata da diverse vicende legate soprattutto al modo di vivere la sua sessualità ed esprimere la sua personalità.

La sua storia quindi ha sollevato diverse polemiche, in seguito alla visibilità acquisita dopo l’Eurovision 2014 dal quale ne esce vittoriosa.

Ma andiamo con ordine.

Chi è Conchita Wurst

Conchita Wurst

Conchita Wurst

Thomas Neuwirth in arte Conchita Wurst nasce a Gmunden, in Austria nel 1988. Prima di travestirsi, si è esibito come uomo con il suo nome reale per alcuni anni, sia come cantante solista sia come componente di una band senza riuscire ad ottenere particolare successo.

Nel 2011 Thomas Neuwirth crea il personaggio di una drag queen e adotta lo pseudonimo di Conchita Wurst.

Thomas Neuwirth in arte Conchita Wurst è un uomo, non è transessuale, dice di non voler diventare una vera donna, si definisce in realtà gender-neutral, ma preferisce per sé i pronomi femminili, e sembra alimentare volutamente una certa confusione e incertezza riguardo la sua identità di genere nei suoi fans.

Conchita Wurst: ecco cosa significa il suo nome

In un’intervista al Wall Street Journal Conchita ha spiegato il significato del suo nome d’arte. In Germania e Austria «la parola “wurst” viene usata per dire “non me ne importa niente”, “non è importante”. E questo è quello che voglio comunicare: non importa da dove vieni o quale sia il tuo aspetto». Il primo nome, invece, le è stato suggerito da un’amica cubana alla quale aveva chiesto il tipico nome della ragazza sexy con cui tutti vorrebbero uscire: Conchita. Il suo nome, spiega Conchita nel video, ha anche un secondo significato al quale non aveva inizialmente pensato: la parola “wurst” viene usata anche per indicare il pene, la parola “Conchita” viene usata anche per indicare la vagina.

Conchita Wurst: la storia, quando e perché nasce

Conchita Wurst

Conchita Wurst

Conchita Wrust ha una storia complessa, e le motivazioni che hanno spinto Tom a creare Conchitta devono essere ricercate nella storia del passato di Tom. Sul sito ufficiale di Conchita Wurst il cantante  spiega come mai abbia deciso di creare il personaggio di Conchita Wurst, che definisce “semplicemente una cantante in un abito formidabile, capelli perfetti e una bella barba”. “A causa delle discriminazioni che subiva quando era adolescente, Tom ha creato Conchita, la donna con la barba. È stata una dichiarazione di tolleranza e comprensione: non voglio parlare delle apparenze ma dell’essere umano. Tutti dovrebbero potere vivere la loro vita come la vogliono fin tanto che nessun altro viene ferito o limitato nella sua vita.” – dice –

La storia di Conchita Wurst è scandita da diverse apparizioni all’interno di reality e talk show la prima apparizione di Conchita Wurst avviene nel reality show canoroDie große Chance, il quale viene vinto proprio da lei.

Nel 2012 Conchita Wurst giunge seconda alla selezione nazionale austriaca per l’Eurovision Song Contest 2012 con il brano That’s What I Am.

Nel 2013 partecipa a due reality show trasmessi dalla ORF: Die härtesten Jobs Österreichs, in cui i protagonisti devono lavorare in una fabbrica di pesce, e in Wild Girls – Auf High Heels durch Afrika, dove i concorrenti devono sopravvivere nel deserto della Namibia insieme alle tribù locali.

Conchita Wurst: Eurovision Song Contest, la partecipazione e vittoria

Nel settembre 2013 ORF sceglie Conchita Wurst come rappresentante dell’Austria all’Eurovision Song Contest 2014 in Danimarca. La selezione di Conchita Wurst ha scatenato alcune polemiche in Austria: infatti nei giorni successivi, più di 31.000 persone si sono iscritte alla paginaFacebook “Anti-Wurst” per manifestare il prorpio disappunto. Lo scorso ottobre,quindi, quando l’Austria aveva scelto Conchita Wurst per l’Eurofestival, il comitato della Bielorussia aveva chiesto  che le dirette del festival venissero montate in modo tale da non “costringere” i telespettatori ad assistere all’esibizione di Conchita Wurst. Lei si è comunque detta determinata a restare in gara per il concorso.

Sia in Russia che in Bielorussia sono state condotte delle petizioni che invitavano le televisioni nazionali a rimuovere dalla messa in onda le prestazioni dell’artista austriaca.

Conchita Wurst - Eurovision

Conchita Wurst – Eurovision

Infatti, la partecipazione di Conchita Wurst all’Eurofestival ha generato alcune proteste di tipo sessista .

Il parlamentare russo Vitaly Milonov, uno dei politici che avevano più sostenuto la nuova contestata legge russa contro l’omosessualità, ha scritto una lettera al comitato nazionale che si occupa della partecipazione della Russia all’Eurofestival per chiedere di ritirare la loro partecipazione. In una recente intervista  ha detto che “una pervertita come Wurst insulterebbe milioni di russi” se dovesse partecipare all’Eurofestival, che ha definito “una parata gay europea”.

Il brano di Conchita Wurst dal titolo Rise Like a Phoenix, è stato presentato ufficialmente nel marzo 2014 e ha vinto.

Guarda il video dell’esibizione all’Eurovision di Conchita Wurst


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy