• Google+
  • Commenta
2 marzo 2015

Nuova 20 Euro: com’è fatta la nuova banconota e quando esce dalla BCE

europhonica
Mario Draghi presenta la nuova 20 Euro

Mario Draghi presenta la nuova 20 Euro

Presentata la nuova 20 Euro, ecco com’è fatta la nuova banconota presentata da Mario Draghi presidente della Bce e quando esce.

Non perderti  le news sull’attualità e la politica: collegati alla Fan Page Controcampus

La nuova 20 Euro, presentata il 24 febbraio 2015 da Mario Draghi (Presidente della Banca centrale europea), in occasione di una conferenza stampa tenuta a Francoforte sul Meno, nuova sede della BCE, inizierà a circolare nell’area dell’euro il 25 novembre 2015.

Ma com’è fatta la nuova 20 Euro? Quando verrà messa in circolazione? E’ sicura la nuova 20 Euro o è soggetta a facile falsificazione?

Nuova 20 Euro, com’è la nuova banconota presentata da Mario Draghi

La nuova 20 euro è il terzo taglio della serie “Europa” che sostituisce la prima serie di banconote in euro introdotta nel 2002. Le banconote da 5 e 10 euro sono state emesse rispettivamente nel maggio 2013 e nel settembre 2014; alla nuova banconota da 20 euro seguiranno, con gradualità, le banconote da 50, 100, 200 e 500.

Come i tagli da 5 e 10 euro della seconda serie, la nuova 20 Euro include un “numero verde smeraldo” e un’importante innovazione di sicurezza: la “finestra con ritratto”. Guardando la banconota in controluce, la finestra rivela in trasparenza, su entrambi i lati del biglietto, il ritratto della figura mitologica di Europa. “Avervi incluso la figura mitologica di Europa che ha dato nome al nostro continente mostra quanto l’Europa sia legata alla sua storia comune. Non si tratta solo di fare un cambiamento per il gusto di farlo”, ha detto il presidente della BCE, Mario Draghi.

Fortemente innovativa, nel settore tecnologico delle banconote, è infatti la “finestra ritratto”, frutto del lavoro svolto dall’Eurosistema affinché le banconote in euro restino difficili da falsificare, così come innovativa è l’inclusione del “numero verde smeraldo”, utile per certificarne la regolarità.

“La nuova 20 Euro è importante – ha proseguito Draghi – perché è uno dei tagli più utilizzati in tutta l’area euro. Viene ampiamente distribuita tramite i bancomat, è accettata da molti distributori automatici e biglietterie”, e in quanto tale è anche una delle banconote più falsificate.

Per agevolare i preparativi in vista dell’introduzione della nuova 20 Euro, la BCE e le banche centrali dell’Eurosistema hanno dispensato informazioni ai produttori di apparecchiature per il trattamento delle banconote e agli altri soggetti interessati, oltre ad aver fornito loro anticipatamente alcuni esemplari della nuova banconota da 20 euro per lo svolgimento di test e la predisposizione dei necessari adeguamenti.

Inoltre, grazie ad un Programma di partnership che coinvolge 300 operatori in tutta Europa, sarà più semplice assicurare che i dispositivi di controllo e le apparecchiature per la selezione e accettazione delle banconote siano adattati entro il 25 novembre, quando la nuova 20 Euro inizierà a circolare.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy