• Google+
  • Commenta
28 settembre 2016

Concorso Polizia di Stato 2016: quando esce il bando, date e requisiti

Concorso Polizia di Stato 2016
Concorso Polizia di Stato 2016

Concorso Polizia di Stato 2016

Nuovo concorso Polizia di Stato 2016: quando esce il bando di selezione, date possibili e requisiti d’accesso.

A breve la pubblicazione del nuovo bando per 459 Agenti, aperto anche ai civili. Vediamo in che modo si può entrare a far parte del corpo di Polizia.

Indiscrezioni derivanti da fonti sindacali parlano di un imminente bando di concorso Polizia di Stato. Il Siulp, il sindacato italiano dei lavoratori della Polizia, in una nota ritiene che entro la fine di settembre uscirà un concorso per selezionare 459 nuovi Agenti. Il 50% dei posti sarà riservato al personale civile.

Per il momento si tratta di indiscrezioni e nulla è stato ancora confermato. Secondo il Siulp il concorso Polizia di Stato ci sarà a breve ed i posti saranno tra 400 e 500.

Il bando che sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale conterrà una importante novità.

Il concorso 2016 sarà il primo ad essere emanato ex art.10 del decreto legislativo del 28 gennaio 2014 n.8. Tale normativa ha previsto che i concorsi pubblici non debbano essere più riservati agli appartenenti alle Forze Armate.

La possibilità di diventare Agente non passa più necessariamente attraverso la ferma prefissata. Dal 2016 la legge stabilisce che il 50% dei posti dei concorsi banditi nel triennio 2016/2017 siano destinati ai civili.  A partire dal 2018 la percentuale aumenterà al 75%.

Concorso Polizia di Stato 2016: come si diventa poliziotto, requisiti, età, data e come fare

Come già detto coloro che vogliono entrare a far parte della Polizia di Stato devono partecipare al prossimo concorso. Il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nella sezione concorsi entro il 30 settembre.

Oltre alla possibilità di accesso al ruolo di Agente anche per i civili, la legge ha introdotto un’altra novità. Si tratta della eliminazione del limite di altezza. Per poter partecipare al concorso è necessario avere una serie di requisiti, di seguito elencati.

  • cittadinanza italiana.
  • godere dei diritti politici.
  • Età compresa tra i 18 ed i 30 anni.
  • Non essere stati espulsi dalle Forze Armate o da altro Corpo. Non essere stato destituito da pubblico ufficio o dispensato dall’impiego per insufficiente rendimento. Non aver riportato condanne per delitto non colposo o essere stato sottoposto a misure di prevenzione o sicurezza.
  • Possesso delle qualità morali o di condotta.
  • Possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado o equipollente.
  • Idoneità fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia.

Eliminato, dunque, il limite di altezza quale requisito fondamentale per l’accesso al concorso Polizia di Stato 2016. La volontà dichiarata dal Consiglio dei Ministri è di non precludere l’accesso a causa dell’assenza del requisito dell’altezza minima. Diventa, invece, importante valutare la generale idoneità fisica sulla base di altri parametri.

Quali sono le prove d’esame al concorso Polizia di Stato 2016

La procedura concorsuale per l’accesso al corpo di polizia prevede il superamento di diverse prove. I candidati saranno valutati preliminarmente sul possesso dei requisiti culturali. La prima prova d’esame sarà, quindi, un questionario articolato con domande a risposta multipla o aperta.

Una prima serie di domande riguarderà la cultura generale e le materie del programma della scuola secondaria di primo grado. Un’altra parte del test verterà sulla lingua straniera allo scopo di valutare il livello di conoscenza della lingua prescelta. Infine, ci saranno delle domande volte ad appurare le conoscenze informatiche del candidato.

Superata la prova scritta d’esame con un punteggio di almeno 6/10, la commissione valuterà i requisiti psichici e attitudinali. Ci sarà poi la prova di efficienza fisica. I candidati saranno sottoposti, quindi, a prove sportive.

I candidati che supereranno tutte le prove saranno inseriti in una graduatoria di merito. Coloro che si sono collocati in posizione utile risulteranno vincitori del concorso. Dovranno intraprendere un percorso formativo di 6 mesi seguito da altri 6 mesi di prova. Al termine dei 12 mesi avranno la nomina ad Agente ed entreranno a tutti gli effetti nel Corpo di Polizia.

Non resta che attendere pochi giorni per verificare la fondatezze delle indiscrezioni circolate sull’uscita imminente del bando. Con l’aumento della disoccupazione giovanile il concorso rappresenta un’opportunità per molti giovani disoccupati in cerca di lavoro.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy