• Google+
  • Commenta
4 luglio 2003

“La Serena”: crescere aiutando gli altri.

Pioveva a dirotto quando sono entrata nell’associazione di volontariato la “Serena” di Penta ed il calore che ho avvertito da subito è stato carattePioveva a dirotto quando sono entrata nell’associazione di volontariato la “Serena” di Penta ed il calore che ho avvertito da subito è stato caratterizzato dalla sensazione di essere avvolta in quella che è una dimensione non solo individuale, ma collettiva ed operativa, in cui, ogni essere umano, che esiste al suo interno, non vive solo per se stesso ma in funzione degli altri. Il presidente dell’associazione, Colonnese Raffaele, ha esordito nell’intervista dicendo:” siamo qui per aiutare gli altri, la nostra è una scelta di vita non un’attività e siamo pronti ad accogliere nella nostra associazione chiunque avesse voglia di imparare a dare una mano reale a chi ne ha bisogno”. La Serena opera soprattutto per ciò che riguarda l’assistenza sanitaria nelle scuole (assistenza ai bambini disabili) ed offre sia il trasporto ospedaliero che il primo soccorso medico. In passato molte sono state le presenze di quest’associazione nelle varie parti del mondo per garantire assistenza e soccorso, sia in caso di guerra che di calamità naturali : si ricorda l’allestimento del campo profughi in Kosovo per il quale l’associazione ha avuto anche il riconoscimento dal ministro Napolitano nel 3 luglio del 98; l’intervento, non poco importante, sia a Sarno, durante l’alluvione, che in Umbria nei mesi del terremoto.
Molte persone non sono al corrente della presenza di quest’associazione sul nostro territorio. Ci rivolgiamo soprattutto agli studenti che rappresentano una massiccia presenza sul posto e che vogliono alternare alle proprie attività universitarie un buon motivo per crescere interiormente, per sapere che si può fare molto per gli altri, perché c’è chi, come quest’associazione di volontariato, che dà la possibilità di farlo. Tra l’altro la Serena ospita obiettori di coscienza e rilascia ogni tipo di attestato che potesse servire per concorsi e attività lavorative. L’associazione attualmente è formata da circa una cinquantina di volontari, i quali si alternano in varie attività. Il presidente ci ha tenuto a far presente che la Serena, in realtà, è una grande famiglia, dove si trova spazio per conoscersi e per stabilire rapporti umani sull’onda della solidarietà. Quella del volontariato è un’attività formativa ed una grande risorsa per la società in cui troppo spesso si pensa egoisticamente al proprio benessere, tralasciando i bisogni altrui.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy