• Google+
  • Commenta
2 luglio 2003

Progetto Erasmus: “un’esperienza indimenticabile”

Tre mesi, sei mesi, un anno. Queste le possibilità di scelta per chi decide di partire per l’Erasmus e vivere così un’esperienza a tempo determinato. Tre mesi, sei mesi, un anno. Queste le possibilità di scelta per chi decide di partire per l’Erasmus e vivere così un’esperienza a tempo determinato. Un’esperienza che per qualcuno può trasformarsi nell’occasione della vita. ciò è quanto è accaduto a Bieke, una giovane universitaria Belga laureata nella corrispondente in Belgio di Scienze della Comunicazione, che dopo un anno di Erasmus ha deciso di stabilirsi qui a Salerno, dove ha trovato un lavoro che le permette di automantenersi.

“Come mai tra tante città italiane hai scelto Salerno?”

“Quando ho dovuto decidere la destinazione per l’Erasmus, mi sono trovata di fronte due possibilità: Salerno o Bologna. Ho scelto Salerno perché è una città del sud, e avevo già sentito parlare bene della gente dell’Italia meridionale, e poi perché è una città sul mare.”

“Quanto tempo ti saresti dovuta fermare?”
“Inizialmente avevo deciso di stare qui per sei mesi, ma a termine scaduto non ho avuto il coraggio di mettere fine all’avventura, e ho deciso di tornare in Belgio solo per prolungare la mia borsa di studio per altri sei mesi. Questa è stata una delle pochissime volte che sono tornata a casa durante tutto il periodo dell’Erasmus. Poi ho avuto la fortuna di trovare un lavoro che mi piaceva e così dopo essermi laureata in Belgio, sono ripartita, questa volta non più ignara di ciò che mi aspettava.

“Quando sei arriva qui la prima volta, hai trovato disponibilità da parte del nostro ateneo?”

“Prima che partissi, il mio tutor mi aveva già indirizzato dicendomi che arrivando qui a Salerno, avrei trovato un’associazione predisposta ad accogliere gli studenti Erasmus, che mi avrebbe aiutato a risolvere tutti i problemi pratici, a partire dal posto alloggio. Arrivata qui, nonostante problemi con la lingua, mi sono sentita subito a casa, soprattutto grazie ai ragazzi dell’associazione AEGEE, che in pochissimo tempo mi hanno trovato una casa con altre ragazze Erasmus di paesi tutti diversi dal mio. E’ stata un esperienza indimenticabile.

“Quali sono state le differenze riscontrate tra la tua università e quella di Salerno?”

“La mia università è molto più rigida, precisa, a partire dalla considerazione che i professori hanno degli studenti. Qui da voi sembra che i professori abbiano meno rispetto per i discenti, hanno i “loro” orari e non si creano problemi se arrivano in ritardo. Da noi questo non accade mai, i professori sono nelle aule già prima che arrivino gli studenti. Io ho avuto bisogno di un po’ di giorni prima di abituarmi a questa situazione. Nulla da dire invece circa la disponibilità dei docenti, sia per quanto riguarda i programmi, sia durante le sedute degli esami.

“Al Ritorno a casa hai avuto problemi legati alla convalida degli esami fatti qui a Salerno?”

“No, sono arrivata qui quando mi mancavano gli ultimi esami. Sono tornata in Belgio dopo averli superati tutti e subito ho avuto la possibilità di laurearmi senza nessun problema.”

“Consiglieresti Salerno come destinazione Erasmus a persone che conosci?”

“Sicuramente, la mia, qui a Salerno, è stata un’esperienza bellissima, che mi ha spinta a ritornare per restarci fin quando sarà possibile.”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy