• Google+
  • Commenta
1 luglio 2003

Quando si dice…e il viaggio continua

Cari amici, come vi avevo promesso, rieccoci qui con le nostre serie intenzioni di divertirci. Senza perder tempo nella paura di potersi annoiare, conCari amici, come vi avevo promesso, rieccoci qui con le nostre serie intenzioni di divertirci. Senza perder tempo nella paura di potersi annoiare, controcampus università torna irrequieto, avveduto, cresciuto.
Altre quattro pagine dedicate a tutte le idee che in voi si fan spazio, si spingono, urtano e vengon fuori, libere di poter colorare le nostre monocromatiche pagine di fantasia. E’ sempre così, una questione di priorità.
Molti ci diranno di aver ideato il giornale definitivo, il percorso ultimo e risolutivo; le vere informazioni per l’uso dell’università. Non ci crediamo. L’università cambia ogni istante, sguscia, si muove e si complica, come noi del resto, legati da una duratura relazione con un ininterrotto tenersi per mano.
Le sue attrazioni sono mutevoli, la sua vita (noi) pulsa. Nel bene e nel male, mai nell’indifferenza il nostro campus, come questo nostro supporto cartaceo, è un organismo vivo che respira, cresce e contiene altri organismi vivi (voi). Dunque, di definitivo, non c’è mai nulla. In ogni momento nel nostro cervello milioni di cellule vengono distrutte per dare spazio ad altre nuove creature celebrali e tutto questo grazie alla comunicazione.
Controcampus università, nella costanza, continua a cercare alcune cose, nella ricerca magari di trovarne altre, come sassolini sparsi, cose notevoli che abbiamo visto e sentito, angoli e ombre che abbiamo scoperto, pagine che abbiamo fatto insieme senza neppure accorgercene, momenti diversi che in un attimo ci hanno accomunato e forse resi simili raccolti in un campus.
Ci siamo visti, sfiorati, e tutto al solo costo di un sorriso. Lo stesso sorriso che io lascio cadere tra queste righe, con ingenuità, ma con scaltrezza, audacia di crescere; e se necessario seguendo una mappa. Ogni mappa prevede due attori: chi la disegna e chi la usa. Sappiamo che il secondo (voi) è più importante.
Buon viaggio.
Perché il viaggio deve continuare.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy