• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2003

Il Commissario straordinario Caterina Miraglia: lo spirito di una studentessa tra gli studenti…

Siamo rimasti particolarmente colpiti dalla chiacchierata con la professoressa Miraglia per lo spirito di relazione che la docente intende stabilire cSiamo rimasti particolarmente colpiti dalla chiacchierata con la professoressa Miraglia per lo spirito di relazione che la docente intende stabilire con gli studenti e per le attività che quest’ultima svolge all’ interno dell’EDISU come commissario straordinario.
La prof.ssa ci ha parlato di come l’Università debba essere vissuta non solo come luogo studium, ma anche come momento di relazione tra le persone, d integrazione e di ristoro. Il campus è un momento di vita dove gli studenti hanno il diritto di trovare spazi per svolgere le attività ristorative, spazi in cui, oltre alla sola consumazione del pasto, ci si possa ritrovare con gli amici, si possa ascoltare musica e forse accrescere la consapevolezza che in ateneo non è poi così difficile creare quel calore familiare che manca a tanti studenti fuori sede. Da qui nasce l’idea, e la già concretizzazione di una mensa, la cui finalità ristorativa è associata al piacere di ritrovarsi in un luogo ridente, in cui, la tavola che ci ospita, diventa momento di confronto, di piacere e di relax. Idea originalissima e accolta da noi con grande entusiasmo, è stato anche il voler associare questo luogo alla musica con la creazione di un angolo musicale che preveda l’introduzione di un pianoforte. Altro spazio importante sarà quello informativo con l’esposizione di vari giornali, compresi quelli universitari e la realizzazione di una saletta internet per chiunque voglia associare il pasto all’informazione. E’ prevista, inoltre, la creazione di una caffetteria, di una saletta dolci e di uno spazio per la distribuzione di hot-dog, che saranno venduti a prezzi davvero gustosi!
Sicuramente va riconosciuto alla Miraglia e al suo team, formato da 96 dipendenti, anche un certo ordine per ciò che concerne l’uscita delle graduatorie di borse di studio nei termini previsti dal bando nonché l’avvenuto pagamento della prima rata.
Avere la consapevolezza che c’è chi come questo commissario, davvero “straordinario”, il quale lavora in un ente per il diritto allo studio mettendosi al fianco delle esigenze degli studenti in maniera reale e propositiva, è certamente confortevole e interessante, tanto che non può non meravigliarci in senso positivo tale atteggiamento. Ancora più valore acquistano queste attività se si considera che esse vengono svolte in grande economicità e con una spada di Damocle sempre sulla testa!
Noi non possiamo che appoggiare moralmente e fisicamente l’operosità e la capacità di mediazione di questa docente, che sentiamo tanto come una studentessa tra gli studenti!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy