• Google+
  • Commenta
10 novembre 2003

Il metano ci darà una mano

I Dipartimenti di Ingegneria Meccanica ed Elettronica dell’Università degli studi di Salerno, stanno lavorando a dei progetti che riguardano l’istal
I Dipartimenti di Ingegneria Meccanica ed Elettronica dell’Università degli studi di Salerno, stanno lavorando a dei progetti che riguardano l’istallazione di una rete di autobus a metano per il trasporto all’interno del campus di Fisciano. In realtà, un progetto vero e proprio ancora non è stato realizzato, ma molte sono le idee e le ricerche elaborate a riguardo. Con l’aiuto del prof. Pianese della Facoltà di Ingegneria Meccanica siamo venuti a conoscenza dei molteplici vantaggi che l’istallazione di tale rete comporterebbe. Attualmente l’azienda di Salerno C.S.T.P. (Consorzio Salernitano Trasporti Pubblici) sta già utilizzando degli autobus a metano, ma le varie idee si propongono di istallare una rete di navette per il trasporto interno del campus, tanto da venire incontro sia alle esigenze degli studenti, sia alle utenze per l’ambiente, il metano infatti, garantisce un tipo di trasporto ecologico. Un’altra idea riguarda l’elaborazione di un impianto definito “a chiamata” che consiste nell’istallazione di una colonnina che servirà all’utente per “chiamare” l’autobus. Questo consentirebbe un risparmio, in quanto le navette funzionerebbero soltanto al momento della chiamata. Il tutto gestito da una centrale operativa che permetterebbe di incentivare trasporti e consumi. Al fine di ottimizzare tale progetto, potranno essere considerati altri aspetti quali quello economico e statistico, trattati dai rispettivi dipartimenti.
Alessandra Bianchino

Google+
© Riproduzione Riservata