• Google+
  • Commenta
10 novembre 2003

L’ambiente chiama. Fisciano risponde

La salvaguardia dell’ambiente rappresenta uno dei capisaldi della nostra società. Sempre più persone si accorgono che è arrivato il momento di sal

La salvaguardia dell’ambiente rappresenta uno dei capisaldi della nostra società. Sempre più persone si accorgono che è arrivato il momento di salvare il Pianeta, dopo averlo sfruttato e violentato per anni. Avviene così che sempre più comuni decidono di effettuare la raccolta differenziata dei rifiuti, in modo da poterne riciclare la maggior parte. Vetro, carta, alluminio, stagno, plastica rappresentano una risorsa importante, in quanto riutilizzarli consente di risparmiare sull’acquisto di materie prime e sullo smaltimento, e di rendere più vivibile, anche esteticamente, le strade delle nostre città. Quando poi si creano anche posti di lavoro, il pokerissimo vincente è servito.

Camminando per le strade del comune di Fisciano, dalla scorsa estate insignito dell’onorificenza di Città per volontà del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, ci si accorge che qualcosa è davvero cambiata. I tanto antiestetici e maleodoranti cassonetti per l’immondizia, resi spesso ancor più sozzi e impresentabili dall’affamato assalto di animali randagi, sono scomparsi. E’ infatti partita dall’inizio di settembre la raccolta differenziata con il sistema porta a porta. Già verso la fine di agosto erano state distribuite le apposite buste e le brochure informative che spiegavano dettagliatamente come differenziare, quando e come depositare le varie buste, come conferire i rifiuti speciali. A gestire tutto ciò, in modo attento e qualificato, c’è il personale della Società Fisciano Sviluppo Multiservice, S.p.A. creata dal comune di Fisciano, che ha assorbito una buona fetta della disoccupazione e del precariato locali. A volte vi capiterà di tornare molto tardi dalla movida universitaria e di incontrare questi “men in blue” che, alla guida dei loro luminosi camioncini, lavorano già dall’alba affinché la nostra vita sia sgombra dai rifiuti. Ma nei progetti dell’Amministrazione non rientra solo la raccolta porta a porta, ma anche la creazione di isole ecologiche, dotate di campane per la raccolta di vetro, alluminio, plastica, carta e cartone. Reperire le buste è facile anche per gli studenti fuori sede: basta infatti recarsi presso la Fisciano Sviluppo (sede piazza Umberto I – Fisciano (SA) numero verde 800166294) e comunicare il nominativo del proprietario e l’indirizzo del domicilio. Le politiche ambientali non si limitano solo all’aspetto materiale, cioè alla raccolta vera e propria, ma verranno integrate con un serie di incontri e con la distribuzione di materiale informativo, in modo da creare una vera e propria coscienza ambientalista all’interno della popolazione fiscianese. Artefici di questa svolta epocale sono stati tutti i membri della Giunta Comunale, guidata dal sindaco dr.Gaetano Sessa, una vera e propria istituzione del comune di Fisciano, una persona rimasta sempre al servizio dei suoi concittadini, nonostante le alterne vicende che cadenzano la vita di un uomo politico. L’Amministrazione precedente aveva, in verità, già avviato la raccolta differenziata, ma questa si era arenata sull’esiguità e sull’inadeguatezza delle isole ecologiche, allora concepite in modo non dissimile dal vecchio sistema dei cassonetti. “Si tratta di un grande atto di civiltà – ha dichiarato il prof. Francesco Di Geronimo, assessore alla Cultura del Comune di Fisciano – che la popolazione aspettava e che ha accolto con entusiasmo, partecipando attivamente e sinergicamente alle attività degli addetti. La raccolta differenziata faceva parte del nostro programma elettorale, e questo punto è stato soddisfatto in modo egregio. Si rende un importante servizio alla cittadinanza, ed inoltre si crea lavoro e si risparmiano soldi pubblici sullo smaltimento dei rifiuti. Finalmente anche Fisciano si adegua al sistema già presente nei comuni di Baronissi, Calvanico e Mercato San Severino. Togliere i cassonetti dalle strade è stato un atto importante, anche perché molti residenti dei comuni limitrofi venivano a depositare i rifiuti nel nostro territorio”. Le buste possono essere depositate sotto i portoni dalle ore 22 alle ore 5, secondo questa suddivisione: sacco nero (rifiuti non riciclabili) lunedì e venerdì; sacchetto biodegradabile bianco (organico) domenica, martedì e giovedì; sacco azzurro (alluminio e plastica) mercoledì; sacco trasparente (carta e cartone) martedì. Insomma, come recita lo slogan del lancio di questa importantissima iniziativa, Fisciano ha scelto il vero investimento sul futuro: l’ambiente.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy