• Google+
  • Commenta
9 novembre 2003

L’opinione: Milan: non solo moduli e schemi

Tre punti per il Milan in terra belga. Un gol di Kakà ed il Bruges è battuto. Un gran gol quello del brasiliano con il piattone destro dal limite su aTre punti per il Milan in terra belga. Un gol di Kakà ed il Bruges è battuto. Un gran gol quello del brasiliano con il piattone destro dal limite su assist di Cafù. E pensare che doveva essere sostituito… Il cambio era già pronto. Ancellotti era deciso a chiudersi per difendere il punticino in terra straniera. Mentalità italiana. Il Milan è andato oltre i tatticismi. Potremmo dire che in campo c’erano undici… anzi dieci Gattuso. Si dieci perché Nesta è stato giustamente espulso… Un giocatore della sua esperienza non può prendere un giallo evitabilissimo a centrocampo… Scusate, ma per me ha peccato di onnipotenza. Secondo voi al grande Nesta un arbitro italiano avrebbe dato il doppio giallo in cosi poco tempo e per un fallo a metà campo? Ho i miei dubbi. Troppe volte ho assistito in campo a differenze tra calciatori. L’Europa ha dimostrato che le regole sono uguali per tutti. Un accenno a Mihajlovic… Non sono mai stato uno stimatore del difensore serbo. Col Chelsea ha raggiunto il fondo. Lo sputo verso Mutu non è un bell’esempio, soprattutto pensando che Sinisa è professionista da oltre 10 anni… Non poco, ma forse non ha imparato nulla.

Google+
© Riproduzione Riservata