• Google+
  • Commenta
10 novembre 2003

News dal mondo dell’ information technology

Informatica & Informatici
Per informatica si intende “Informazione Automatica”, ovvero l’automazione di un sistema per risolvere problemi sen

Informatica & Informatici
Per informatica si intende “Informazione Automatica”, ovvero l’automazione di un sistema per risolvere problemi senza l’intervento dell’essere umano per fare i calcoli. Gli informatici si occupano della realizzazione di questi sistemi di automazione e dei software che li gestiscono. Questa concezione però, è ben lontana dall’utente medio che, con il suo piccolo elaboratore, vorrebbe semplicemente lavorare, studiare e magari giocare. Ho cercato, per quanto possibile, di utilizzare una terminologia adatta all’argomento ma, allo stesso tempo, di rendere comprensibili le informazioni per i non addetti ai lavori. I puristi dell’informatica mi perdoneranno quindi qualche inevitabile semplificazione a beneficio della comprensione di tutti.

Intel VS AMD
La CPU è un componente fondamentale del PC, detta anche “processore” svolge i calcoli necessari a tutte le funzioni di un sistema. Molto spesso la potenza di un computer viene riassunta semplicemente in quella della sua CPU. Da sempre, quando si parla di CPU, si parla di Intel Inside, marca conosciuta perfino ai profani dell’informatica, sul mercato praticamente dai primi 286 (in verità, anche prima).
MHZ: Gli Hertz sono il sistema di misura di velocità di una CPU. Detto in termini pratici, un hertz è un giro al secondo.
La Intel ha dominato il mercato fino a pochi anni fa, quando una semisconosciuta marca fece la sua ribalta nel mondo dei processori. Parliamo della AMD. All’epoca i processori diffusi erano gli Intel Pentium a 75/200 mhz, e l’AMD tirò fuori dal cilindro K5x86, come a dire che la sua CPU era superiore ad un 486 e pari ad un Intel Pentium (l’AMD esisteva anche prima, ma il discorso era fondamentalmente lo stesso). Le CPU AMD, all’epoca, non erano in grado di competere con le Intel, però erano molto più economiche, il che le rendeva comunque molto utilizzabili nel mercato di fascia media. Dopo alcuni anni, l’AMD ha modificato molto le sue mire, fino a divenire un vero e proprio problema per il colosso “intel Inside”.
Parliamo del biennio 1999/2000, quando sul mercato c’erano gli Intel PIII (pentium III) a 1200 mhz e l’ultimo prodotto AMD era stato il K6-III che non superava i 900mhz. All’improvviso ci fu una novità, l’AMD lanciò sul mercato gli Athlon, e da allora, è guerra all’ultimo MHZ!!
Dal PIII a oggi la Intel ha cambiato la sua CPU, infatti abbiamo il PIV che, tanto per dire, è incompatibile con il PIII. Questo vuol dire che un utente che aveva un PIII e vuole un PIV dovrà cambiare la sua scheda madre e la sua memoria. L’AMD è passata a vari modelli di CPU, fra cui ricordiamo il Thunderbirds, il Palomino e il Barton, arrivando oggi al suo modello di punta Athlon 3200XP Barton, senza necessità per l’utente di cambiare nulla. In parole povere vuol dire che chiunque abbia acquistato un Athlon nel lontano 1999 potrà oggi sostituirlo con un Barton senza spendere altri soldi oltre quelli del processore. Non male vero?
L’AMD ha inoltre annunciato, il 23 settembre, i nuovi processori a 64 Bit, ma questa è un’altra storia di cui parleremo a tempi maturi.
Vorrei chiarire alcune cose importantissime che hanno creato intorno a binomio Intel / AMD una serie di “leggende metropolitane”.
Un’ AMD riscalda più di un INTEL?
Non necessariamente, con gli stessi sistemi di dissipazione c’è circa un grado centigrado di differenza, che su 50/70 gradi non cambia granché.
Un Intel PIV 2400 è più veloce di un AMD 2400XP?
Dipende cosa intendiamo per “velocità”. un PIV ha 2400MHZ reali, mentre un AMD 2400XP ha 2000MHZ reali e 2400 Virtual MHZ. Non è una truffa, come molti pensano, ma un sistema di comparazione che vuol dire questo: “un AMD 2400XP è veloce almeno quanto un PIV a 2400MHZ”
Se gli AMD sono migliori, perché tutti hanno Intel?
Perché la Intel esiste praticamente da sempre, e molti sono rimasti fedeli ad un azienda i cui processori hanno, bene o male, sempre funzionato.
Per informazioni, dubbi, errori, complimenti o insulti scrivetemi a giubileoa@tiscali.it.

Google+
© Riproduzione Riservata