• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2004

Grazie… Rodrigo!

Considerato uno dei più vecchi vizi del mondo, l’Europa deve “ringraziare” un certo Rodrigo de Jerez per la sua introduzione. E’ Jean Nicot che ha
Considerato uno dei più vecchi vizi del mondo, l’Europa deve “ringraziare” un certo Rodrigo de Jerez per la sua introduzione. E’ Jean Nicot che ha rivestito un ruolo fondamentale nella storia del fumo tant’è che il suo nome è indissolubilmente legato alla sostanza che costituisce l’inquietante essenza del fumo stesso: la nicotina. Addirittura nel 1571 due illustri medici, Charles Estienne e Jean Liébault, tessevano le lodi del tabacco quale medicamento. Le origini di questa cattiva abitudine sono in sostanza scientifiche. I medici dell’epoca si lasciarono prendere un tantino la mano, dal momento che il tabacco finì con l’essere considerato una sorta di panacea per tutti i mali, dai calcoli alla tubercolosi, dalla cancrena alla sordità. Una terapia curiosa che non di rado produceva effetti mortali, ma allora nessuno poteva pensare che la responsabilità fosse del tabacco e dei suoi effetti nefasti.

Google+
© Riproduzione Riservata