• Google+
  • Commenta
4 febbraio 2004

La Salernitana continua a volare. Secco 2 a 0 ai danni di uno scarno Torino

Continua a convincere la Salernitana di mister Pioli. Questa volta ad avere la peggio è stato il Torino di Ezio Rossi, candidata alla promozione in maContinua a convincere la Salernitana di mister Pioli. Questa volta ad avere la peggio è stato il Torino di Ezio Rossi, candidata alla promozione in massima serie. Un primo tempo caratterizzato da una lunga fase di studio e da qualche, sterile, capovolgimento di fronte. Verso la fine del tempo è però il Toro a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Galante. La palla, colpita sporca dal centrale, colpisce il palo. Nel secondo tempo la musica cambia. La Salernitana sembra più tonica ed in breve diventa padrona del campo, consentendo agli avversari solo azione di alleggerimento. Il forcing ottiene il giusto compimento al 77°, quando Bogdani viene platealmente steso in area da Mandelli. Il rigore, concesso dal signor Palanca (buon arbitraggio), viene trasformata da Bombardini, al suo primo centro stagionale. Il Torino prova a reagire, ma invano. Ed all’86° Di Vicino, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, confeziona un goal da cineteca con un perfetto sinistro all’incrocio dei pali. Due a zero e… la curva Sud comincia a sognare.

LE PAGELLE
Botticella 6 – Un po’ in affanno sul palo di Galante. Poi normale amministrazione
Mezzanotti 6 – Svolge il suo ruolo sempre con puntualità, anche grazie ad avversari spesso improduttivi
Olivi 6.5 – Nonostante qualche disattenzione, svolge efficacemente il suo ruolo. Sfortunato su un cross dalla bandierina nel secondo tempo dove, colpendo meglio, avrebbe potuto segnare
Perna 6,5 – Con abilità, estro e un po’ di fortuna risulta determinate nel reggere il reparto difensivo
Molinaro 6,5 – La sua presenza è determinante sia in fase difensiva che in fase offensiva. Uno dei migliori esterni mancini di difesa del campionato
Russo 7 – Un vero leone con quella sua criniera. Ora gli manca solo il goal
Breda 7 – Che si tratti di difendere, costruire, lanciare o tirare, il Capitano è sempre reattivo e determinante
Longo 6,5 – Un mediano come pochi. Sebbene oggi sia stato un po’ sottotono rispetto al solito, rappresenta un pilastro inamovibile della linea mediana di Pioli
Bombardini 7 – Pregevole nel palleggio e nella manovra, a volte tende ad essere troppo solista. Acclamato dalla curva al momento del penalty, ha freddato il portiere Sorrentino. Da quando c’è lui, la Salernitana vola
Bogdani 6,5 – Classico esempio di centravanti boa, sempre presente nello stacco, difende palla come pochi, consentendo alla squadra di distendersi agevolmente. Anche senza segnare risulta determinante, guadagnandosi il rigore
Di Vicino 8 – Ogni commento sarebbe superfluo. Vi consigliamo di vedervi l’azione del goal, e capirete
Rinaudo s.v. – Entra per infoltire la difesa, ma il Toro era già stato matado
Tulli s.v. – Il suo ingresso consente la standing ovation per Di Vicino. Nel recupero tenta un discesa, frenato in modo dubbio in area dalla difesa piemontese

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy