• Google+
  • Commenta
19 febbraio 2004

La Salernitana rallenta. 2 a 2 casalingo con la Triestina

Posticipo dal sapore amarognolo per la Salernitana. Un pareggio che sulla carta potrebbe non essere negativo, ma che assume un aspetto beffardo per coPosticipo dal sapore amarognolo per la Salernitana. Un pareggio che sulla carta potrebbe non essere negativo, ma che assume un aspetto beffardo per come maturato. I granata, infatti, avevano chiuso la prima frazione sul punteggio di due a zero, facendo vedere buoni spunti. Nonostante le assenze di Di Vicino, Bombardini, Longo e Russo, mister Pioli non rinuncia allo schieramento ad albero (4-3-2-1), lanciando il colored Nomvethe dal primo minuto. Si parte di gran carriera, e dopo 4 minuti Corneliusson, servito da Bogdani, indovina un preciso diagonale che sorprende il portiere giuliano Pinzan. E’ ancora il centrocampista svedese a rendersi pericoloso al 19° quando colpisce la parte alta della traversa. Al 23°, sugli sviluppi di un corner, è Olivi ad indovinare la deviazione aerea, portando al raddoppio i granata. Al ritorno dagli spogliatioi le cose cambiano, e la Triestina, nel giro di otto minuti (61° e 69°) pareggia grazie alla doppietta di Bau, abile nel deviare in porta un invito su calcio d’angolo e nel battere un preciso calcio di punizione dal limite con la complicità della disattenta barriera. Nel finale i granata tentano di rifare proprio il match, ma attaccano disordinatamente, e non vanno oltre un colpo di testa di Perna salvato sulla linea dal portiere.

LE PAGELLE
Botticella 6 – Non incolpevole sui due gol. Per il resto sembra aver dato all’intero reparto una certa sicurezza
MEZZANOTTI 6 – Per lui il discorso che vale un po’ per tutti. Ottimo primo tempo, ripresa da dimenticare
MOLINARO 6 – Partita a fasi alterne. Ha le capacità per migliorare
PERNA 6 – Sbaglia poco, infatti i gol avversari sono giunti su palle inattive
OLIVI 6,5 – Una discreta prestazione guarnita dal gol
CORNELIUSSON 6,5 – Nella prima frazione abbiamo visto un fuoriclasse che sapeva fare ogni cosa a centrocampo ed anche segnare. Poi cala e con lui l’intera squadra
BREDA 6 – Coadiuvato dai compagni, detta bene i tempi del centrocampo, riuscendo anche a fungere da filtro
LAI 6+ – Con Corneliusson è stato il faro del controcampo. A lui è mancato il gol. Nel finale cerca di darsi da fare, ma troppa foga e poca razionalità
CAPUTO 5,5 – Dovrebbe sostituire Di Vicino. Il compito è difficile e si vede che l’ex –bresciano non è ancora all’altezza
NOMVETE 6 – Si da un gran da fare nel correre e sembra riuscirci discretamente. Più bravo nei movimenti senza palla che nel dribbling. Paga la poca conoscenza degli schemi (è arrivato solo mercoledì). Farà bene
BOGDANI 6+ – Per lui il solito discorso. Più bravo a creare spazi piuttosto che a riempirli. E, come sempre, grande sacrificio
DE ANGELIS 6 – Entra per contenere sulla fascia le scorribande giuliane. Poi, sul due a due, riesce a proporsi e ad inserirsi nella manovra offensiva
TULLI 5 – Entra per dare vivacità all’attacco, ma risulta il più lento, nonostante sia il più fresco
PIOLI 6+ – Non sbaglia niente nello schieramento iniziale. Poi non riesce a piazzare le giuste contromosse quando il collega triestino Tesser mischia le carte. Un merito: quello di non aver stravolto lo schema abituale. Un demerito: quello di non aver modificato lo schema abituale quando la situazione lo richiedeva
DONDARINI 6 – Partita non difficile da arbitrare. Due azioni dubbie in area: nella prima frazione su Nomvete, in recupero su conclusione di Perna. Ma, ci sembra, abbia preso la giusta decisione

LA TIFOSERIA
Quasi sedicimila spettatori sotto i riflettori dell’Arechi. Davanti alle telecamere di Sky, la curva Sud da il meglio di sé, preparando una spettacolare coreografia per l’inizio, ed uno spettacolo pirotecnico per la ripresa, degno della notte di San Silvestro. I Salernitana Supporters, mai domi, hanno inneggiato ai loro beniamini per tutta la gara ed oltre, chiamando i protagonisti a prendere l’applauso sotto la curva, nonostante il risultato in parte deludente. Ribadiamo il solito concetto: questa tifoseria merita la serie A!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy