• Google+
  • Commenta
15 maggio 2004

La Scena Segreta

Pasolini, Visconti, De Simone, Gregoretti, Boatto, sono solo alcuni dei nomi che la manifestazione “La scena segreta” riesce a mettere insieme, accomuPasolini, Visconti, De Simone, Gregoretti, Boatto, sono solo alcuni dei nomi che la manifestazione “La scena segreta” riesce a mettere insieme, accomunati tutti dal filo conduttore della letteratura, del cinema e del teatro. Tra Arti che si esprimeranno al Teatro Verdi e al Complesso monumentale di S. Sofia dal 14 febbraio all’11 maggio attraverso spettacoli teatrali, proiezioni di film, incontri con esponenti della cultura. Autore che meglio incarna il connubio tra cinema, teatro e letteratura é sicuramente Pier Paolo Pasolini, intellettuale completo e sensibile ai cambiamenti repentini dell’Italia degli anni 60-70. Ad aprire, infatti, la serie di proiezioni, che vedrà film come La terra trema di Visconti, Spider di Cronenberg e ancora Otello di Welles, é stata proprio l’opera di Pasolini del 1968, Teorema.
Pellicola che suscitò scandalo e l’ennesimo processo per oscenità all’ormai capro espiatorio Pasolini, Teorema é una metafora/profezia sul disfacimento e sulla fragilità della borghesia. La famiglia di un ricco industriale viene sconvolta dall’arrivo di un ospite dall’incredibile bellezza. E’ una sorta di fascinazione quella che il giovane esercita su tutti, é come un diavolo, anzi, un angelo che porta col suo splendore la sacralità all’interno di una famiglia priva di ogni slancio affettivo, tutta concentrata sulla smania di potere e di “apparire”. Nulla sarà più come prima quando andrà via: ognuno solo con se stesso cercherà, a suo modo, di elaborare questa perdita. Ognuno reso consapevole della propria diversità. E’ la classe borghese che ha perso Dio, la sua identità in un’Italia scossa dai tumulti sessantottini. Sarà la cameriera l’unica a non prender coscienza del degrado, tornando in campagna alle sue origini. Il contatto con Dio l’ha resa santa, dispensatrice di miracoli. Si farà seppellire viva, versando lacrime che colmeranno la fonte del bene, libera dal pensiero del domani e del potere…
Roberta Paraggio

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy