• Google+
  • Commenta
15 maggio 2004

Laboratorio Studentesco, un occupazione per raccontare

Abbiamo incontrato i ragazzi di laboratorio studentesco nella loro sede al secondo piano, sopra l’area dell’ex “bar giallo”. Abbiamo fatto una bella
Abbiamo incontrato i ragazzi di laboratorio studentesco nella loro sede al secondo piano, sopra l’area dell’ex “bar giallo”. Abbiamo fatto una bella chiaccherata. Mezz’ora a parlare di chi sono, cosa fanno, quali sono i loro problemi e quali le loro aspettative per quest’anno che è appena iniziato. Abbiamo trovato ragazzi disponibili, attivi, pieni di voglia di fare e con una gran voglia di farsi conoscere. Ci hanno detto che il loro laboratorio ha una lunga storia alle spalle, nato infatti nel 1994 sulle orme del movimento “pantera”, dopo aver conosciuto alti e bassi, si è affermato definitivamente nel 2000, grazie all’impegno di quei ragazzi che, ancora adesso, sono l’anima e il corpo dell’associazione. Il laboratorio è gestito in autonomia, non esistono tesseramenti o quote di iscrizione, le decisioni vengono prese collegialmente e ci sono dei responsabili che vengono nominati ogni due anni. Sono un’associazione politica ma assolutamente apartitica, rappresentano l’area extraparlamentare di sinistra ma all’interno ci sono varie componenti, da quella no-global a quella ambientalista, non si candidano alle elezioni e quindi, per loro scelta, non hanno rappresentanti nel consiglio studentesco. L’organizzazione interna è simile a quella di un centro sociale. Si lamentano della poca visibilità che hanno all’interno del campus ma sono consapevoli che il problema “spazio” è comune anche ad altre associazioni. Il loro scopo è quello di sensibilizzare i ragazzi sui temi sociali, dalla guerra al problema energetico, dall’ambiente a tutte quelle che sono le tematiche sociali. Si propongono di aiutare gli studenti che all’interno dell’università hanno qualche difficoltà, ma quello che vogliono veramente è dare la possibilità, a chiunque ne abbia voglia, di esprimere le proprie idee, di conoscere qualcosa di diverso, di parlare, persino di litigare. Un laboratorio dove vivere insieme agli altri, una sfida difficile che i ragazzi dell’associazione affrontano con tanta, tanta passione.
Francesco Caridi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy