• Google+
  • Commenta
15 maggio 2004

Sesso

Un altro fattore che, insieme all’alcool e alle droghe, realizza il trittico degli elementi che costituiscono momenti di “sballo”, è il sesso. Abb

Un altro fattore che, insieme all’alcool e alle droghe, realizza il trittico degli elementi che costituiscono momenti di “sballo”, è il sesso. Abbiamo analizzato, quindi, il modo in cui gli studenti vivono la propria sessualità. Interessanti sono stati, anche qui, i risultati emersi.
Precisiamo, in tal senso, con grossa soddisfazione che tutti gli intervistati si sono dichiarati a conoscenza delle malattie veneree e consapevoli dei gravi rischi, talora fatali, ad esse connessi. Il 65% di essi adopera il condom. Il 39% dei ragazzi intervistati ammette di avere abitualmente rapporti con partners occasionali, mentre oltre la metà del campione esaminato si dichiara imbarazzata o quantomeno inibita nella manifestazione pubblica dei propri affetti (effusioni, carezze, ecc.).
A questo punto, però abbiamo ritenuto opportuno spostare il piano della nostra inchiesta verso istanze più specificamente psicologiche. È emerso, difatti, che per il 40% dei ragazzi e delle ragazze il sesso rappresenta una necessità, una esigenza che coinvolge sia la sfera emotiva che quella più specificamente fisiologica. Il dato risulta essere, dunque, piuttosto sintomatico: l’attività sessuale, alla stregua dell’assunzione di alcool o droghe, può diventare un’esigenza psicofisica ineludibile, quando non sfocia in atteggiamenti di carattere quasi patologico…
Tutti i risultati della presente inchiesta possono essere verificati consultando il nostro sito internet all’indirizzo: www.mlking.net, per ulteriori chiarimenti, curiosità o approfondimenti è disponibile la seguente e-mail: info@mlking.net.
Ultimo problema, non ultimo per ordine di importanza, è quello dei rapporti sessuali poco protetti, a rischio di AIDS. I giovani, oggi sono ampiamente informati sul rischio del contagio da HIV, resta comunque molto alta la percentuale dei giovani che comunque non utilizza precauzioni. Le giustificazioni in materia sembrano addurre motivazioni quali quelle inibitorie, paura di offendere il partner, o di rovinare un momento d’amore nel momento del suo piacere, pensando di rendere questo plastico. In sostanza sul condom, c’è ancora un tabù. Bisognerebbe condurre una campagna informativa molto più estesa e sensibile.
In conclusione possiamo dire che la canna, un wisky e del sesso a ridosso di un prato, sono tappe obbligate d’ogni giovane, e non ci si può scandalizzare ancora davanti a questi, ma dall’altra parte è pur vero che molte di queste esperienze, sono dei casi a rischio, e se non bisogna scandalizzarsi davanti a fotografie del genere, non bisogna nemmeno rimanere in silenzio, indifferenti, facendo finta di non vedere.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy