• Google+
  • Commenta
20 Ottobre 2004

Per i nuovi posti auto aspettiamo il 2006

Ore 9.00, giro perlustrativo nelle aree parcheggio. Ore 9.30 ancora che si gira alla ricerca, vana, di un posto. Ore 10.00… si è liberato un posto… miOre 9.00, giro perlustrativo nelle aree parcheggio. Ore 9.30 ancora che si gira alla ricerca, vana, di un posto. Ore 10.00… si è liberato un posto… miraggio! Già quattro pneumatici vi si sono fermati sopra. Questa è la sciagurata situazione che si trovano ad affrontare gli sventurati che ancora si ostinano a recarsi all’Unisa in auto. Mai, prima d’ora, ci si era trovati in questo stato. Le cause? Diverse. Prima tra tutte la valanga record di nuove immatricolazioni (ben 10000) che hanno portato la condizione limite, raggiunta lo scorso anno, al collasso di questi giorni. I continui lavori di riassetto e creazione di nuovi posti auto non hanno certo contribuito al miglioramento della situazione. A questo bisogna aggiungere la novità: a luglio il Consiglio di Amministrazione ha deliberato la cessione della gestione delle zone viarie al comando di polizia municipale del Comune di Fisciano. Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti. Avvisi di contravvenzione trovati, giustamente, sul parabrezza della propria auto per aver posteggiato dove non era consentito.
Fino a poco tempo fa, se non si trovava regolare ubicazione, si poteva sempre buttare la propria auto su marciapiedi o zone verdi (erba). Oggi non lo si può più fare se non si vuole avere la quasi certezza, al ritorno, di andare a prendere la propria compagna di viaggio al deposito autorizzato di Lancusi: quindi, doppia sfogliatella! Comunque è fisiologico il miglioramento a breve: è sempre accaduto che da inizio novembre ci sia meno concorrenza per il posto auto. Colleghi, adesso una bella notizia: in due anni, gradualmente, si passerà dagli attuali 2000 posti auto interni a nostra disposizione a ben 3600… dovrebbero bastare anche per i periodi di emergenza, speriamo!

Google+
© Riproduzione Riservata