• Google+
  • Commenta
15 novembre 2004

Il Cerchio: la condizione della donna in Iran

Il cerchio fu, nel duemila, un fortunato “caso” cinematografico. Leone d’oro col suo terzo lungometraggio, il regista Jafar Panahi, ex aiuto regista
Il cerchio fu, nel duemila, un fortunato “caso” cinematografico. Leone d’oro col suo terzo lungometraggio, il regista Jafar Panahi, ex aiuto regista di Kiarostami, si trovò proiettato direttamente tra i grandi dalla sua creatura. Che descriveva così, parlando dell’Iran: “In molte comunità le donne vengono bistrattate. La loro libertà è tanto limitata che è come se vivessero in una grande prigione. Questo non vale solo per una particolare classe sociale, ma per tutte le donne. Come se ognuna potesse sostituire l’altra in un cerchio che le rende tutte uguali”. Ed è proprio il cerchio la cifra narrativa del film, con la telecamera del regista che segue ad uno ad uno tutti i personaggi, quasi in soggettiva eppure mai invadente, e ci porta nel mondo di alcune (di tutte le) donne di Teheran. Storie al limite del paradosso (alcune galeotte che scappano dal carcere) o di inquietante normalità (una madre che teme ritorsioni per la figlia, rea di aver partorito una femmina), che tracciano un affresco sociale claustrofobico e disperato. Ma senza commiserazione: Panahi mostra tutte le sue storie con estremo rigore morale, quasi con pudore, lasciando sì immaginare anche le cose più terribili, ma senza mai giudicare i suoi personaggi, che emergono anzi prepotentemente in questo film affascinante, intrigante pur nella sua talvolta eccessiva lentezza, come figure dalla grande, tragica, umanità.
Giuseppe Tufano

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy