• Google+
  • Commenta
15 novembre 2004

Sentiamo i ragazzi

Quello che è successo, quello che sta succedendo, non può scivolarci addosso, non può essere ignorato…
Il nostro giornale, non può tenere gli occhi
Quello che è successo, quello che sta succedendo, non può scivolarci addosso, non può essere ignorato…
Il nostro giornale, non può tenere gli occhi chiusi dinanzi ad avvenimenti così drammatici, così abbiamo posto a un campione di studenti domande sull’argomento, vediamo come ci hanno risposto!
Ritieni che una risoluzione politica avrebbe potuto evitare l’intervento militare in Iraq?
Il 70% circa risponde “sicuramente sì” ma, molti di questi (circa una metà), ritengono che “ragionando alla luce dei fatti” l’intervento militare si sia dimostrato una reazione all’attacco.
Pensi che il terrorismo potrà essere sconfitto?
“Si, ma solo se le truppe USA lasceranno l’Iraq e lo lasceranno libero di governarsi come vuole”. E’ la risposta del 60% degli intervistati. Un corposo 40% invece è convinto che il terrorismo continuerà ad esserci. Significativa e degna di essere riportata per intero la risposta di una ragazza: “solo se amiamo le persone queste riusciranno a non essere terroristi”.
Ecco come abbiamo formulato la terza domanda:
Gli USA sono in grado di ergersi a paladini della libertà nel mondo?
Qui è entrata in gioco la politica: ragazzi simpatizzanti per la sinistra o il centrosinistra ci hanno parlato degli USA come una nazione arrogante ed usurpatrice, i “destristi” invece hanno ricordato di quando gli americani hanno liberato a l’Italia dalla dittatura.
Ritieni, infine, che la comunicazione effettuata dai media sulla guerra sia obbiettiva o sia, invece, influenzata dalla presenza del contingente italiano?
Più omogenee le risposte al riguardo. La comunicazione risulta essere abbastanza obbiettiva: raiuno e tg5 per la tv, corriere della sera, la repubblica e la stampa per quanto riguarda la carta stampata, risultano essere le fonti più attendibili! Tutti infine d’accordo unanimemente su una cosa: che questa triste vicenda generatrice di enormi carneficine, tanto lontana eppure “vicinissima”, termini al più presto!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy