• Google+
  • Commenta
15 novembre 2004

Ufficio formazione post-laurea

Le competenze dell’Ufficio formazione post-laurea, ubicato al terzo piano del plesso del Rettorato, sono diverse e tutte afferenti la formazione post-Le competenze dell’Ufficio formazione post-laurea, ubicato al terzo piano del plesso del Rettorato, sono diverse e tutte afferenti la formazione post-laurea, come ci spiega il responsabile, dott. Giovanni Salzano. Nello specifico tale ufficio si occupa di: dottorato di ricerca, borse di studio post-laurea, assegni per la collaborazione all’attività di ricerca, corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale, master universitari e scuole di specializzazione.
Aspetto importante della formazione post-laurea è il dottorato di ricerca. Corso di durata triennale al termine del quale si consegue, previo esame finale, il titolo accademico di “dottore di ricerca”. La maggior parte dei corsi di dottorato prevede che i dottorandi vadano a svolgere una parte della ricerca all’estero. Al dottorato si accede tramite concorso pubblico per esami e qualora si riesca ad entrare nella prima metà della graduatoria utile si usufruirà di una borsa di studio annua di importo pari a 10571,54 euro.
Le borse di studio post-laurea sono di due tipologie: per attività di perfezionamento all’estero e per attività di ricerca post-dottorato. Le prime vengono attribuite in base a concorso per titoli e colloquio, le seconde per soli titoli. Nel secondo caso, inoltre, l’attività di ricerca si svolge presso le nostre strutture e non all’estero. Entrambe hanno un importo pari a 10329,14 euro e sono rinnovabili per un anno.
Gli assegni per la collaborazione all’attività di ricerca sono indirizzati ai dottori di ricerca e ai laureati che siano in possesso di adeguato curriculum scientifico-professionale. Si accede ad essi con concorso pubblico per titoli e colloquio. L’importo annuo è di 15493,71 euro.
I corsi di perfezionamento e aggiornamento professionale hanno la finalità di consentire ai laureati di perfezionare e sviluppare determinati aspetti della loro formazione. Accesso: concorso pubblico per titoli, talvolta anche per colloquio. Per prendere parte ai master universitari si deve vincere un concorso per titoli e colloquio. Hanno durata di due anni al termine dei quali, previo esame finale, si consegue il titolo accademico “diploma di master”, indicato soprattutto per l’inserimento nel mondo del lavoro. Infine, un po’ di numeri: 28 corsi di dottorato attivi, circa 400 dottorandi, circa 200 assegnisti, una novantina di borsisti, 130 iscritti alla scuola di specializzazione in Farmacia Ospedaliera e un’ottantina in Archeologia Classica Medioevale e Orientale, una quarantina di iscritti ai corsi di perfezionamento.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy