• Google+
  • Commenta
16 dicembre 2004

Il Guatemala arriva a Baronissi

Venerdì 17 dicembre 2004, alle ore 20,30 nella sede di Casa della poesia a Baronissi, si terrà un incontro con il poeta maya del Guatemala, Humberto AVenerdì 17 dicembre 2004, alle ore 20,30 nella sede di Casa della poesia a Baronissi, si terrà un incontro con il poeta maya del Guatemala, Humberto Ak’Abal.
Ak’Abal, nato a Momostenango (Totonicapán, Guatemala) nel 1952, dove tuttora vive e lavora, è figlio e nipote di sciamani di una comunità maya k’iche’. Il fascino dei suoi versi sta proprio nel rapporto d’intensa comunicazione fra l’uomo e la natura, l’uomo e gli oggetti, l’uomo e i suoi simili, ancora molto forte nella sua cultura, come in tutte le società che rimangono legate alle proprie radici arcaiche, e che il poeta esprime come voce privilegiata della collettività stessa.
Humberto Ak’abal, poeta ormai conosciuto a livello internazionale, è tradotto in francese, tedesco, inglese e portoghese. Il suo libro Guardián de la caída de agua è stato scelto come “Libro dell’anno” e premiato dall’Associazione dei Giornalisti del Guatemala con il Quetzal d’oro 1993.
In Italia, tradotto da Emanuela Jossa, ha pubblicato, con la casa editrice Le Lettere di Firenze, il volume Tessitore di parole. Nell’ambito del Premio Internazionale di poesia “Pier Paolo Pasolini” gli è stato assegnato il riconoscimento internazionale.

Google+
© Riproduzione Riservata