• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2005

Rugby: Inizia il 6 nazioni 2005

La prima giornata della sesta edizione del torneo rugbystico più prestigioso d’Europa, termina con la sconfitta a testa alta dell’Italia contro la favLa prima giornata della sesta edizione del torneo rugbystico più prestigioso d’Europa, termina con la sconfitta a testa alta dell’Italia contro la favorita Irlanda, regalando tante emozioni ai 20mila del Flaminio schierando una difesa sempre più compatta e mostrando notevoli miglioramenti nel gioco offensivo. Gli irlandesi approfittano, dopo oltre venti minuti di supremazia azzurra, della prima vera occasione che guadagnano, trasformandola in oro. Nella ripresa gli ospiti sono sempre più decisi a vincere e superano le molteplici difficoltà create dall’Italia, tanto che a partita quasi conclusa riusciamo a mettere anche una bella meta di forza con il pilone Castrogiovanni. Termina 17-28 con uno scarto bugiardo.
Bisogna fare un salto indietro di 24 ore per riassaporare le emozioni del match di apertura dell’ “RBS 6 Nations ‘05” Francia – Scozia. Parte a tutta birra la formazione scozzese che trascinata dalle giocate del mediano Cusiter, e soprattutto dai calci di Paterson, si porta quasi a metà secondo tempo sul punteggio di 0-9. Dopo poco, parte la rimonta transalpina con un piazzato e un drop di Delaigue. Decisiva la meta a soli 2’ dal termine di Traille, consecutivamente trasformata da Michalak. Finisce 16-9 con grosso rammarico da parte dei britannici che han disputato una gran partita.
Alle 18:30 poi la supersfida al Millenium Stadium di Cardiff tra Galles e Inghilterrra. Partita molto sentita dai dragoni che tentano sin dai primi minuti di mettere sotto i rivali campioni del mondo in carica. Il primo tempo è caratterizzato da molti errori nei calci piazzati ambo i lati, ma nonostante ciò i gallesi realizzano una meta non trasformata, e mettono tra i pali un piazzato, contro l’unico calcio inglese. Nella seconda frazione l’Inghilterra si trasforma e ripara i danni mettendo due piazzati portandosi sul +1 a circa 10’ dal termine. Agonismo alle stelle, così come l’adrenalina, ma a sistemare tutto ci pensa un calcio di Galvin Hanson che a 4’ dalla conclusione regala la vittoria ai dragoni che mancava contro i cugini inglesi fra le mura amiche dal 1993.
Prossima giornata sabato 12 e domenica 13 marzo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy