• Google+
  • Commenta
22 marzo 2005

Il cammino creativo ed umano di Munch

“La mia arte ha le sue radici nelle riflessioni sul perché non sono uguale agli altri, sul perché ci fu una maledizione sulla mia culla, sul perché so“La mia arte ha le sue radici nelle riflessioni sul perché non sono uguale agli altri, sul perché ci fu una maledizione sulla mia culla, sul perché sono stato gettato nel mondo senza poter scegliere”. L’intenso e travagliato cammino umano e creativo del grande genio norvegese sarà ripercorso attraverso la grande rassegna espositiva “Munch 1863 – 1944”, allestita dal 10 marzo al 19 giugno, presso le sale del Complesso del Vittoriano. Saranno proposti al pubblico circa cento capolavori, di cui circa sessanta oli e oltre cinquanta tra acqueforti, litografie e xilografie.
Il percorso espositivo intende offrire al visitatore una sorta di biografia per immagini che diviene, d’altra parte, paradigma universale della sofferta condizione umana: la pittura trasforma l’esperienza singola in specchio del mondo. “Ci sono tempi per Chagall – ha affermato Walter Veltroni, sindaco di Roma, nella conferenza di presentazione dell’evento – e tempi per Munch. Questi che stiamo affrontando sono decisamente tempi per Munch”. Le tele del maestro sono popolate da spettri della mente, fantasmi dell’anima, inquietanti presenze dai volti simili a teschi che, in una immobilità glaciale, fissano il pubblico ora all’interno di desolanti interni claustrofobici, ora dentro paesaggi nei quali cieli infuocati si tingono di rosso sangue o di violetti lividi e luttuosi.
“L’arte di Munch – ha spiegato Vincenzo Vita, assessore alle Politiche Culturali della provincia di Roma – ha precorso la modernità, con tutte le sue contraddizioni. Dell’artista colpisce l’universo simbolico-inquietante, ma rigorosamente attuale, che contraddistingue il suo lavoro. Questa mostra, a cura di Øivind Storm Bjerke e Achille Bonito Oliva, ha una sua particolare forza e avrà sicuramente un successo straordinario”.La rassegna e’ posta sotto l’Alto Patronato di Sua Maestà la Regina Sonja di Norvegia, l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, il ministero per i Beni e le Attività Culturali, il ministero della Cultura Norvegese.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy