• Google+
  • Commenta
25 giugno 2005

Beck al Caivano Rock festival

Beck Hansen, conosciuto ai più semplicemente come “Beck”, nella serata di lunedì 20 ha inaugurato l’edizione 2005 del “Caivano rock festival” con un cBeck Hansen, conosciuto ai più semplicemente come “Beck”, nella serata di lunedì 20 ha inaugurato l’edizione 2005 del “Caivano rock festival” con un concerto in stile anni ’70, con molta luce e un bell’effetto live, che ha garantito un grande impatto con il folto pubblico presente che ha apprezzato molto l’eclettico artista statunitense. Applauditissimi e canticchiati da tutti i brani presenti nell’ultimo lavoro “Guero”, con sonorità assolute, ovvero che spaziano dalle chitarre incessanti di “E-pro” e “Rental car”, ai rap velocissimi stile Eminem come in “Qué Onda Guero” o in “Hell yes”, per concludere poi con sonorità vicine al country di “Girl”, o molto psichedeliche di “Earthquake Weather”, senza tralasciare però influenze trip-hop stile “Tricky” in brani come “Broken Drum”. Acclamati dal pubblico i succesi del passato estratti dal bellissimo “Odelay”, e davvero ben eseguite le cover di “Everybody’s gonna learn sometimes” dei “Korgis”, o addirittura “Love me two times” dei Doors, che hanno sorpreso anche molti presenti.
Caivano Rock-fest che apre alla grande quindi e che continuerà, oltre che con il consueto concorso per band emergenti locali e nazionali, proseguirà con un altro grande nome della musica il 28 giugno ospitando Francesco De Gregari. Per finire in bellezza, compito affidato ai nostrani “Planet Funk” pronti ad esibirsi il 14 luglio.

Google+
© Riproduzione Riservata