• Google+
  • Commenta
18 luglio 2005

Eintein: il genio di un’Associazione

Intervista al Presidente: Iannelli Cristian
Quando nasce l’Associazione Einstein?
La nostra associazione è nata nel 1997, forse non è molIntervista al Presidente: Iannelli Cristian
Quando nasce l’Associazione Einstein?
La nostra associazione è nata nel 1997, forse non è molto ma di sicuro non è poco!
Come è nata, quali sono state le sue prime intenzioni?
E’ nata inizialmente per attività di tutoraggio, ossia per aiutare i giovani studenti ad introdursi nel loro nuovo mondo, l’università, per dare informazioni inerenti lo svolgimento degli esami, dei corsi, del pagamento delle tasse. Bisogna poi ricordare che quasi fin dall’inizio della nascita di Einstain vi è stata una viva collaborazione con l’associazione Don Luigi Struzzo, grazie alla quale siamo entrati in contatto anche con altre attività, come quella del laboratorio teatrale.
Mi sento quasi in obbligo a doverti chiedere da dove derivi la scelta di questo nome senza dubbio importante.
Abbiamo scelto di chiamarla Einstein proprio in suo onore, considerandolo un genio ci è sembrato doveroso dedicargli un’associazione fatta da studenti universitari, che se pur non lo siano dovrebbero auspicare ad esserlo.
Da quanti soci è composta attualmente la vostra associazione?
Oggi siamo circa un centinaio di componenti, per la maggior parte studenti iscritti alla facoltà di Giurisprudenza o di Lettere e Filosofia in quanto la nostra sede si trova più o meno in quell’area.
Qual è stata l’attività o l’evento più importante che avete organizzato in questi anni?
Due anni fa abbiamo pubblicato un giornalino, che è circolato all’interno dell’università, il LEGGO UNIVERSITARIO, in cui vi erano articoli scritti da studenti per studenti. Per noi è stata una bella soddisfazione perché l’interesse principale è appunto quello di dare opportunità ai ragazzi di svolgere attività di ricreazione.
C’è in porto qualche altra manifestazione?
Certo, stiamo organizzando un ciclo di convegni sulle possibilità turistiche lavorative che offre Salerno. Una serie di incontri per far entrare i ragazzi a contatto con il mondo del lavoro, di cui è stato scelto il turismo sia perché più adatto ai giovani, in quanto tali, sia per cercare di crearne uno sviluppo maggiore nella città di Salerno.
Come possono gli studenti mettersi in contatto con voi, magari per ulteriori informazioni?
Possono chiamare il numero 328/7346765, cioè il mio, oppure scrivere una e-mail a ciannelli@unisa.it, mi raccomando contattateci!

Google+
© Riproduzione Riservata