• Google+
  • Commenta
14 luglio 2005

Incontro con Vasco Errani e Piero Tosi

Martedì 12 luglio 2005, in occasione dell’inaugurazione del Polo Tecnologico dell’Università degli Studi di Ferrara, i rappresentanti dei ricercatori Martedì 12 luglio 2005, in occasione dell’inaugurazione del Polo Tecnologico dell’Università degli Studi di Ferrara, i rappresentanti dei ricercatori precari dell’Università di Ferrara hanno incontrato il Presidente della regione Vasco Errani ed il Presidente della CRUI Piero Tosi ed hanno consegnato loro un documento in cui si pone in evidenza chi sono i precari della ricerca in Italia, il loro ruolo all’interno dell’Università e la loro posizione di condanna nei confronti della “Riforma Moratti”.
I ricercatori precari, riuniti mercoledì 13 in assemblea presso l’aula D7 degli Istituti Biologici, desiderano esprimere profonda soddisfazione per l’esito dell’incontro con i due interlocutori, che si sono dimostrati disponibili e sensibili nei confronti del problema. In particolare il presidente Vasco Errani, nel suo intervento all’inaugurazione, ha parlato della necessità di rafforzare i finanziamenti all’Università pubblica, dell’importanza delle scienze umanistiche nello sviluppo culturale del paese e del ruolo della ricerca di base nella produzione della conoscenza, riaffermando la centralità dell’Università nella vita del paese. Ripensare il ruolo dell’Università è la condizione necessaria per affrontare e dare una soluzione a problemi reali che la “Riforma Moratti”, invece, acuisce.
Il Coordinamento dei Ricercatori Precari esprime a nome e per conto di tutti i precari dell’Università di Ferrara un particolare ringraziamento al Rettore, Prof. Patrizio Bianchi: grazie al suo appoggio ed alla sua fiducia stiamo organizzando un convegno nazionale nella nostra città su un tema tanto rilevante quale quello della Precarietà nell’Università e nella Ricerca; e grazie alla sua disponibilità ed al suo sostegno abbiamo potuto dialogare con Tosi ed Errani, mettendo le basi per una collaborazione che proseguirà in occasione del convegno, cui il Presidente Errani ha accettato di partecipare.

Google+
© Riproduzione Riservata