• Google+
  • Commenta
7 luglio 2005

Inizia il Pistoia Blues

Il Pistoia Blues è pronto ad accogliere appassionati di rock e blues da
tutto il mondo. Venerdì 8 luglio, alle ore 18,30, si entra nel vivo con le
sIl Pistoia Blues è pronto ad accogliere appassionati di rock e blues da
tutto il mondo. Venerdì 8 luglio, alle ore 18,30, si entra nel vivo con le
sonorità più classiche del Pistoia Blues: dal blues al soul al rock’n’roll;
una serata con ospiti di eccezione: si parte con un nuovo artista elvetico,
Chris Harper, per poi presentare un chitarrista che è cresciuto con il
festival, Popa Chubby, amatissimo dal pubblico; dopo di lui un personaggio
che, insieme a pochi altri, rappresenta il blues, una pagina di storia,
James Cotton. La serata procede poi con un artista eclettico, capace di
miscelare splendidamente atmosfere rock e cajun, blues e soul: Willy
DeVille. La chiusura è affidata ad un personaggio bizzarro e leggendario che
non ha bisogni di commenti: Chuck Berry. La leggenda del rock’n’roll salirà
sul palco festeggiare l’edizione numero 26 del Pistoia Blues. Alla fine una
“super session” con tutti i protagonisti sul palco

Organizzata dall’associazione culturale Blues In e dal Comune di Pistoia,
l’edizione
2005 si terrà nell’abituale e storica cornice di Piazza Duomo, da venerdì 8
a domenica 10 luglio.

Sabato 9 luglio, dalle 18,30, il festival festeggerà gli 80 anni di
B.B.King. La serata si aprirà con alcune formazioni giovani: il gruppo
Southern Rock Tishamingo (già conosciuti e celebrati dalla stampa di
settore), gli italiani W.I.N.D. con il tastierista (già con la “Allman
Brothers Band”) Johnny Neel e con Davide Van De Sfroos. La serata prenderà
poi un percorso decisamente più blues con Eric Sardinas (artista esuberante
e spettacolare), con il grande Robert Cray, talentuoso e sensibile musicista
dalle sfumature soul e blues, per poi chiudere con il set di B.B. King. In
chiusura, una session dedicata agli 80 anni del grande chitarrista, con
ospiti a sorpresa.

Domenica 10 luglio, alle 17,30, al teatro Bolognini, un incontro con Country
Joe Mc Donald, che poi si esibirà in piazza Duomo. Dalle 18,30 sul palco di
Pistoia ci sarà un’altra formazione storica, i Jefferson Starship; la serata
continuerà poi con un grande interprete del blues di Chicago, Lonnie Brooks,
per poi presentare un altro grande interprete come Eric Burdon. In chiusura
un set speciale, la leggenda del rock’n’roll Jerry Lee Lewis ad infuocare la
piazza.

Pistoia Blues nasce nel 1980 e si è imposto, con un programma di alto
livello artistico, come un festival unico nel suo genere. Nel corso degli
anni, la rassegna è cresciuta, presentando di volta in volta le migliori
band e gli artisti più noti a livello internazionale. Gli organizzatori del
festival non si sono mai limitati al solo genere blues, ma hanno sempre
proposto le varie espressioni musicali che, partendo da un comune
denominatore, costituiscono il panorama musicale attuale. La kermesse è nota
anche per le storiche jam session tra gli artisti più rappresentativi del
blues e del rock. A tutto questo si aggiunge l’atmosfera di festa che si
respira nei giorni del festival, grazie ad un numeroso pubblico che
raggiunge ogni anno Pistoia.

Google+
© Riproduzione Riservata