• Google+
  • Commenta
5 agosto 2005

Lavori all’Unisa

Continuano i lavori di realizzazione della bretella che ridurrà di circa un chilometro il percorso Campus-città di Salerno. L’opera consentirà di usciContinuano i lavori di realizzazione della bretella che ridurrà di circa un chilometro il percorso Campus-città di Salerno. L’opera consentirà di uscire direttamente in corrispondenza del posto di controllo con conseguente sensibile riduzione, negli orari di punta, dell’attesa per entrare nel perimetro dell’Ateneo. “Iniziati a novembre 2004 –afferma l’ing. Basile, responsabile dell’Ufficio Tecnico dell’UniSa– i lavori hanno subito rallentamenti in conseguenza della scoperta in una zona interessata dall’intervento, avvenuta durante i rilievi archeologici, dei resti di una villa risalente ad epoca romana. Sotto la guida del prof. Cerchiai, docente presso il dipartimento dei beni culturali dell’UniSa, si stanno approfondendo le indagini al fine di produrre un rilievo preciso di queste strutture che, trovandosi in uno stato di deciso degrado, al termine degli accertamenti verranno nuovamente ricoperte per permettere il completamento delle opere”. Completamento che, verosimilmente, potrebbe avvenire entro dicembre 2005 in virtù dell’attuale continuazione dei lavori nella zona non interessata dagli scavi. La piscina è praticamente terminata, si stanno completando le opere esterne e, per fine giugno, sarà collocato l’arredo: a settembre dovrebbe essere agibile. Con l’inizio del nuovo semestre il plesso13C, al momento interessato dalla sistemazione degli arredi, ospiterà aule, studi e laboratori, Presidenza e Segreteria dei Corsi di Studio di Matematica, Informatica e Chimica. La sede di Baronissi continuerà ad accogliere il Corso di studi di Fisica, il cui trasferimento al Campus di Fisciano non è a breve attuabile. A novembre saranno fruibili 400 posti auto (riservati) disposti sui due livelli interrati della struttura che si sta realizzando in Piazza del Sapere. E’ stato, infine, l’inaugurato il Teatro: il 25 maggio i locali siti nell’edificio dell’Aula Magna sono stati testimoni di una prova generale aperta non solo ai frequentatori dell’Ateneo.

Google+
© Riproduzione Riservata