• Google+
  • Commenta
17 settembre 2005

Al Medfest l’intervista esclusiva a Nerin Salem

“Il mondo mediterraneo contemporaneo” è il tema del terzo ed ultimo incontro (domani, domenica 18, ore 17.30, Villa Salati) organizzato nell’ambito de“Il mondo mediterraneo contemporaneo” è il tema del terzo ed ultimo incontro (domani, domenica 18, ore 17.30, Villa Salati) organizzato nell’ambito dell’VIII edizione del Mediterraneo Video Festival. Ne parleranno la giornalista Tiziana Alterio, Khaled Fouad Allam, editorialista di Repubblica e Suad Sbai, presidente dell’Associazione Donne Musulmane in Italia. Durante la meeting session verrà proiettato il reportage “Jamila – il volo sul Mediterraneo” realizzato da Tiziana Alterio insieme ad Enzo Franco, che raccoglie un intervista esclusiva a Nerin Salem, primo pilota donna dell’aviazione civile nel mondo arabo. Il progetto, prodotto dalla Global Vision, società di produzione televisiva specializzata nella comunicazione del Mediterraneo, è realizzato con la collaborazione del Dipartimento di Sociologia e Comunicazione dell’Università “La Sapienza” di Roma.
L’intero reportage, in più puntate, prevede numerose tappe: in Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Palestina Siria, Libano. Attraverso il racconto di storie umane e di luoghi si cercherà di cogliere, per la prima volta, la realtà moderna di questi paesi, a noi così vicini geograficamente ma poco conosciuti se non per gli stereotipi culturali.
In anteprima al Mediterraneo Video Festival sarà presentata la puntata zero realizzata in Egitto dove, in esclusiva, parlerà Nerim Salem. Esclusiva anche la visita allo Smart Village, primo villaggio super-tecnologico nel deserto egiziano, costruito vicino alle piramidi di Giza.
«Le vicende dell’11 settembre e le guerre in Afghanistan e in Iraq hanno riportato l’attenzione verso il mondo arabo come mai prima era accaduto nella storia anche meno recente. – spiega Tiziana Alterio – L’universo arabo non è più a noi così lontano ed estraneo anche perchè molti sono gli arabi che vivono nei paesi occidentali. Esplorare quindi, partendo da un nuovo punto di vista, quei paesi che si affacciano sullo stesso mare che tocca anche l’Italia, cioè il Mediterraneo, appaga una curiosità sempre più crescente dell’opinione pubblica verso questo mondo».

Alle 22.00 Premio Mediterraneo Video Festival 2005: nel parco di Villa Salati verranno resi noti i titoli dei film e i nomi dei registi che si aggiudicano i premi dell’VIII edizione.

Seguirà Il concerto-spettacolo (R)esistenze patrocinato da Amnesty International, con la partecipazione di numerosi artisti. Tra cui Mendoza Group, Nour Eddine Fatty, Marcello Colasurdo e Le Nacchere Rosse, che aderiscono alla campagna Control Arms promossa dalla sezione italiana di Amnesty International.
Il tema di questo progetto è la forza di esistere e di resistere. Rafforzando il concetto di identità culturale dei luoghi e dei popoli. Resistere creando una coscienza civile ad ogni tipo di guerra, quella delle metropoli occidentali. Esistere inteso come sostegno alla lotta per la sopravvivenza nei paesi poveri. Un concetto che presuppone la volontà di agire. In tutti i modi e le azioni possibili che siano espressioni di valori civili e pacifici. Il progetto parte dal sud e sceglie come suo primo approdo Napoli, città d’arte, ponte del Mediterraneo, in un viaggio senza confini verso il sud del mondo, e come il vento spira in direzione dei più alti valori sociali e civili. Resistere alla violenza quotidiana e a quella universale della guerra è il diritto di esistere. La Resistenza, che è il leit motiv di questo progetto, intende investire e coinvolgere il mondo della cultura e della società civile. L’obiettivo è quello di costruire una rete di collaborazione tra alcune realtà culturali, umanitarie e sociali su progetti e proposte per sostenere con forza il concetto della resistenza. Resistenza ad ogni tentativo di scempio e di violenza che oscura e cancella le identità e la bellezza dei luoghi. Esistenza come affermazione di identità.

Il Festival si avvale della collaborazione della Provincia di Salerno, del Comune di Capaccio-Paestum, dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, del patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Ministero per i Beni Culturali, del C.I.C.T. UNESCO e della Regione Campania.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy