• Google+
  • Commenta
10 settembre 2005

Augusto Allegri, lo stilista che cambiò l’impermeabile

Augusto Allegri
Augusto Allegri

Augusto Allegri

Ecco chi è Augusto Allegri: cosa fa nella vita, breve biografia e note da curriculum vitae.

Tra gli inventori del made in Italy, Augusto Allegri, noto imprenditore toscano e capo di un’azienda leader mondiale nello sportswear d’alta gamma.

Ha intuito tra i primi le grandi potenzialità del design applicato alla produzione industriale di moda.

Il suo primo accordo di collaborazione con uno stilista risale al 1976 quando contattò Giorgio Armani.

Seguirono importantu consulenze con Marithè e François Girbaud, Romeo Gigli, Martin Margiela: altrettante pietre miliari dello stile internazionale. Ma l’incontro con Armani ha veramente segnato un punto di svolta nell’avventura umana e professionale di quest’uomo rigoroso e severo prima di tutto con se stesso.

“Lui e sua sorella Dianora sono stati fantastici partner per moltissimi anni – racconta Armani – sul lavoro è difficile trovare gente così capace nel business e allo stesso tempo straordinaria nei rapporti umani”.

Grazie al suo modo d’intendere la moda come risultato del felice incontro tra etica ed estetica, Allegri ha saputo coniugare tradizione e innovazione trasformando la piccola impresa di famiglia in un’azienda che vanta un considerevole fatturato annuo.

Nata con l’impermeabile che nessuno in Italia e pochi nel mondo producono altrettanto bene, la griffe in 40 anni di storia ha accumulato una serie di primati impressionanti come la continua ricerca di nuovi materiali performanti ed eleganti.

Una ricerca che, stagione dopo stagione, ha portato a sorprendenti risultati come i magnifici capi in «plume», un tessuto idrorepellente che alla vista come al tatto sembra un morbido camoscio da guanti. Si potrebbero citare i trench in fibra cava che sopporta pesanti quantità d’acqua, le giacche estive realizzate con la stessa stoffa elasticizzata dei costumi da bagno e ancora i giubbotti in cui il filo d’acciaio s’intreccia con la seta-paracadute e le più moderne microfibre impiegate nel mondo della vela. Per comprendere la filosofia di vita, il modo di essere e di apparire di Augusto Allegri, bisogna guardare le sue fotografie.

Scattate per hobby, sempre in bianco e nero, soffuse di una struggente tristezza che invece era pudore dei sentimenti. Immagini che raccontano un disperato amore per la vita, il lavoro, gli affetti familiari e per quella terra di Toscana in cui Augusto era nato 68 anni fa.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy