• Google+
  • Commenta
16 settembre 2005

Guido Chiesa e Valerio Mastandrea a Paestum per ritirare il premio speciale Medfest

Valerio Mastandrea

Il Premio Speciale a Guido Chiesa e Valerio Mastandrea verrà consegnato domani sera, sabato 17 settembre, alle 22.00, in piazza Basilica

Valerio Mastandrea

Valerio Mastandrea

Seguirà la Il Premio Speciale a Guido Chiesa e Valerio Mastrandrea verrà consegnato domani sera, sabato 17 settembre, alle 22.00, in piazza Basilica. Seguirà la proiezione di due film. A Chiesa e Mastandrea verrà consegnata una targa con l’immagine simbolo di Paestum, la tomba del tuffatore, omaggio del Comune di Capaccio-Paestum.

Alice è in Paradiso, Italia, 60’: Bologna, 11 marzo 1977. Durante tafferugli nella zona universitaria, un carabiniere uccide lo studente Francesco Lo Russo. Per due giorni la città è teatro di violenti scontri tra polizia e giovani che terminano con l’intervento di mezzi blindati. 12 marzo 1977. Finisce con l’irruzione della polizia la breve storia di Radio Alice, emittente bolognese accusata di aver condotto via etere gli scontri. E’ la prima volta nella storia dell’Italia repubblicana che una testata editoriale viene chiusa da militari.

Lavorare con lentezza, Italia, 1h 51’: il film è ispirato a fatti realmente accaduti. Bologna, 1976. Safagna, periferia sud. Due ragazzi sui venti, Sgualo e Pelo, possono solo sognare una via d’uscita dal quotidiano grigio e opprimente. Qualche volta per ovviare alla cronica mancanza di denaro fanno qualche “lavoretto” per un ricettatore locale. Questa volta, però, Marangon propone loro qualcosa di diverso: scavare un tunnel nel sottosuolo del centro. Obiettivo: la Cassa di Risparmio di Piazza Minghetti. I due, non senza tergiversare, accettano la rischiosa impresa. Ma, si sa, lavorare stanca. E per vivacizzare le lunghe ore notturne di lavoro, i due portano nel tunnel una radiolina. Trovano una stazione: Radio Alice. Inizia così, per i due ragazzi, l’avventura in un mondo nuovo, eccitante. Nel giro di pochi mesi scoprono musiche mai udite prima, conoscono la possibilità inebriante della comunicazione libera.

20.00: PAESAGGIO PRESAGIO “Patrimoni perduti” (Torre Laura)

Meeting Session con Vittorio Sgarbi (Critico d’arte), Piero Pruneti (Direttore Archeologia Viva), Dario Di Blasi (Festival del Cinema Archeologico di Rovereto) ed Emanuele Greco (direttore dell’Istituto di cultura italiana di Atene). L’incontro sarà aperto dalla proiezione del film La mémoire volée – Retour au Musée de Bagdad di Milka Assaf. Il tema sono le conseguenze della guerra sul patrimonio artistico-archeologico dell’area Meditarrenea.

La mémoire volée – Retour au Musée de Bagdad di Milka Assaf, 2004, 52’: l’8 aprile 2003, diciannove giorni dopo la dichiarazione di guerra dell’Iraq, le forze anglo-americane entrano nella città di Bagdad, scatenando una guerriglia urbana. E’ il caos, e i saccheggiatori non risparmiano nemmeno quel tempio della memoria che è il Museo archeologico di Bagdad. Un anno dopo il museo rinasce dalle sue ceneri.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy