• Google+
  • Commenta
1 settembre 2005

Napolipoesia nel parco, incontri internazionali

In uno scenario da sogno, ritorna a Napoli la grande poesia internazionale. Nei giorni 9, 10, 11 settembre, alle ore 21,00, al magico Belvedere-TeatroIn uno scenario da sogno, ritorna a Napoli la grande poesia internazionale. Nei giorni 9, 10, 11 settembre, alle ore 21,00, al magico Belvedere-Teatro del Parco dei Camaldoli, Napolipoesia nel Parco, appuntamento di fine estate con alcune delle voci poetiche più importanti del panorama internazionale. La manifestazione, promossa dal Parco Metropolitano delle Colline di Napoli (con la partecipazione della Regione Campania, della Provincia di Napoli e del Comune di Napoli) è curata dalla Multimedia Edizioni / Casa della poesia. Napolipoesia nel Parco si propone nel circuito nazionale ed internazionale come uno degli eventi più significativi tra quelli dedicati alla poesia, proponendo la presenza di poeti provenienti dai vari angoli del mondo, protagonisti di readings con musica dal vivo. Sarà l’occasione per trascorrere tre giorni particolari nel capoluogo campano, visitare gli innumerevoli luoghi artistici della città e immergersi nella poesia contemporanea con protagonisti assoluti della scena internazionale. Ecco gli invitati dell’edizione 2005: dagli Stati Uniti tre ospiti d’eccezione: Amiri Baraka (LeRoi Jones), il pi straordinario interprete della poesia e cultura afro-americana; Amina Baraka, melodiosa e potente voce della comunità nera; Jack Hirschman, beniamino del pubblico napoletano e uno dei più grandi protagonisti della poesia statunitense; Francisca Aguirre, una delle maggiori poetesse contemporanee di lingua spagnola; la siriana Maram al Massri, voce giovane, libera, impegnata, della emancipazione femminile nel mondo arabo; Dane Zajc, sloveno, tradotto e pubblicato in tutto il mondo (insieme al fisarmonicista Janez Škof); l’astro in ascesa di Abdelkader Benali (famoso in Italia anche come narratore); due vere signore della poesia: l’anglosvedese Agneta Falk e la famosa cilena Carmen Yanez; da Sarajevo, la poesia magistrale di Josip Osti; la voce della nuova Albania, Mimoza Ahmeti; le atmosfere e i colori del Mediterraneo del libanese Michel Cassir (insieme a Claudia Christiansen); la costruzione della “coolitude” e del meticciato culturale, nei mari e nelle isole di Khal Torabully; e padroni di casa, affermati e straordinari poeti, Mariano Bàino, Gabriele Frasca, Wanda Marasco.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy