• Google+
  • Commenta
24 settembre 2005

Paestum pienone di pubblico per la stagione degli eventi estivi

Uno dei principali obiettivi perseguiti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Sica, con l’assessore al Turismo, Spettacolo e Sp
Uno dei principali obiettivi perseguiti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Sica, con l’assessore al Turismo, Spettacolo e Sport Italo Voza, è stato il prolungamento della stagione degli eventi, partendo dalla primavera con appuntamenti concentrati nei finesettimana primaverili, quando già è numerosa la presenza di turisti nella cittadina.

In attesa dell’ultimo grande evento, il V° Festival Internazionale delle Mongolfiere, che si terrà dall’1 al 4 ottobre a Paestum, questa mattina il sindaco, l’assessore al Turismo, il consigliere della Banca di Credito Cooperativo di Capaccio Benedetto Voza, (l’istituto è membro della Fondazione Paestum Festival e contribuisce economicamente alla maggior parte delle iniziative che si svolgono sul territorio) e il direttore artistico della Fondazione Paestum Festival, Mario Crasto De Stefano, hanno fatto un primo bilancio alla presenza dei giornalisti. Erano presenti anche il direttore artistico di Sipario Aperto Alfonso Rubini, Luisa D’Andria di Salerno Eventi, che promuove il Festival delle Mongolfiere, Emanuele Sica, organizzatore di Today I’m Rock e Lucio Capo per la mostra di Pomodoro e il Mediterraneo Video Festival.

Il primo avvenimento è stata la “Festa dell’Ospite-Passeggiata Fiorita”, organizzata nell’ambito del progetto “Costiera dei Fiori” in collaborazione con l’assessorato all’Agricoltura della Regione Campania: dal 23 aprile al 15 maggio, con il mercato fiorito allestito dai floro-vivaisti del comune, il mercatino del biologico, esposizioni di artisti nella zona dei templi, l’omaggio di una rosa a tutte le signore in visita alla zona archeologica e Balconi Fioriti, concorso per il balcone e il portone fiorito più bello che si è svolta a Capaccio Capoluogo.
In questo periodo altri appuntamenti hanno richiamato l’attenzione dei turisti nella cosiddetta “bassa stagione” tra cui la Festa del carciofo, il Festival Internazionale del folclore, il Raduno delle Ferrari, la gara podistica Sulle orme di Filippide, la Lampadodromia, il mercatino dell’artigianato Arteggiando.

E’ spettato a Giorgia, cantante di casa a Capaccio-Paestum, aprire gli eventi nel Teatro dei Templi, con circa 2500 spettatori, mentre la chiusura, affidata al partenopeo Gigi D’Alessio, ha registrato il tutto esaurito con circa 4500 spettatori. Gradinate e platea piena anche per altri due partenopei, protagonisti della comicità napoletana: Simone Schettino e Vincenzo Salemme, i cui spettacoli facevano parte del cartellone del Paestum Festival che ha staccato un totale di circa 15000 biglietti. Successo di pubblico e bis a sorpresa per un altro comico napoletano, Biagio Izzo (che ad agosto ha ripetuto lo spettacolo già fatto a luglio). Grande affluenza di pubblico per l’ormai consolidato appuntamento con il Premio Charlot, anche in questo caso con 15000 presenze e il pienone nella serata della consegna dei premi.

Posti a sedere esauriti anche in piazza Basilica in occasione della rassegna Paestum Classica (1200 spettatori con una media di 200 a sera) e durante le serate della rassegna Sipario Aperto organizzata in collaborazione con l’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Paestum (2700 spettatori con circa 300 a serata).

A questi vanno aggiunti i numerosi eventi collaterali tra cui la mostra di Arnaldo Pomodoro “Sculture sulle mura di Paestum” con 3000 biglietti venduti e il Mediterraneo Video Festival, ultimo in ordine di tempo, per la prima volta a Paestum, che ha richiamato specialisti del settore e personaggi di spicco con oltre 1000 presenze.
E ancora la rassegna Gusto e Qualità (anche in questo caso qualche migliaio di visitatori tra paganti e non), Alla Riscoperta delle Nostre Origini a Capaccio Capoluogo con ben 8600 biglietti venduti nell’arco delle tre giornate.

Senza dimenticare gli appuntamenti che si sono svolti in varie zone del territorio: la Kenwood Cup, finale nazionale di beach volley con circa 1800 spettatori, Girocantando per Capaccio, con una media di 50 spettatori a sera per un totale di circa 1300, e Today I’m Rock, con circa 2500 spettatori in piazza Santini nell’arco delle tre serate della manifestazione.

Per un totale di oltre 80 mila presenze.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy