• Google+
  • Commenta
6 settembre 2005

Triestina corsara al “Partenio”

Esordio casalingo non felice per i ragazzi di mister Oddo. Biancoverdi ancora alle prese con pesanti assenze e quindi in formazione rimaneggiata. DavaEsordio casalingo non felice per i ragazzi di mister Oddo. Biancoverdi ancora alle prese con pesanti assenze e quindi in formazione rimaneggiata. Davanti a Taglialatela, chiamato a sostituire un Cecere beffato dalla prova tv, difesa a quattro con Criaco e Masiello centrali, (Puleo ancora fuori per scelta tecnica) Panerelli e D’Andrea cursori di fascia. Centrocampo a tre con i soliti Fusco e Allegretti interni e con la novità Cinelli in posizione di play-maker. Attacco leggero con due trequartisti Millesi e Leon a sostegno dell’unica punta Rastelli. La Triestina risponde con Rossi tra i pali, difesa a quattro con Peccarisi e Pianu al centro, Mineri e Di Venanzio terzini. Centrocampo a tre con Briano e Galloppa sugli esterni e il redivivo Dino Baggio in cabina di regia. Attacco con Rigoni fantasista ad innescare Godeas e Tulli. La gara: dopo una breve fase di studio tra le due compagini è la Triestina la prima a farsi pericolosa con Rigoni che impegna “batman” Taglialatela con un tiro dalla distanza,il portiere biancoverde respinge in angolo. Risposta irpina al minuto 18 con Allegretti che ci prova dai venti metri, Rossi neutralizza senza problemi. Ritmo blando e poche azioni degne di nota fino al 33’ quando l’honduregno Leon sfiora la traversa su calcio di punizione da buona posizione. Unico guizzo del fantasista ex-Reggina, sempre estraneo dal gioco. Il faro della compagine irpina è Allegretti che seppur in posizione defilata è sempre al centro di ogni manovra biancoverde. Il numero dieci, ex-Modena, ha classe da vendere e piedi buoni e lo dimostra ancora una volta a pochi minuti dall’intervallo quando su calcio piazzato fa partire un tiro carico di effetto che sfiora il palo alla sinistra di Rossi. Si va negli spogliatoi a reti inviolate. Inizia la ripresa ed è subito Avellino: Leon dopo un fortunoso rimpallo si ritrova il pallone sul destro, ma da distanza ravvicinata spedisce alto sulla traversa. Per l’honduregno sarà l’ultima azione, Oddo, giustamente, decide di sostituirlo: al suo posto il neo-acquisto Docente. Rastelli arretra sulla linea dei trequartisti, per far spazio in attacco al nuovo entrato. Ma è la Triestina che cresce macinando gioco più degli irpini che appaiono in affano, soffrendo la buona circolazione di palla degli alabardati. Al minuto 25 la svolta:Galloppa batte un corner non insidioso ma la premiataditta Taglialatela-D’Andrea la combina grossa,il difensore irpino contrasta, quasi fosse un attaccante, il numero uno biancoverde,in agguato Denis Godeas insaccca. La Triestina controlla bene il vantaggio,grazie ad un ottimo possesso palla. L’Avellino ci prova dalla distanza con Cinelli prima e Fusco poi ma Rossi non si fa sorprendere. Poi è il solito Allegretti su calcio piazzato ad impegnare il portiere triestino:nulla da fare per l’Avellino che esce sconfitto nella prima gara tra le mura amiche, confortato però dagli applausi dei diecimila del “Partenio”.
Antonello Plati

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy