• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2005

All’Università di Modena e Reggio Emilia: convegno navigazione aerea

Recenti novità intervenute a livello, di parte aeronautica, del codice della navigazione – soprattutto per quanto concerne la disciplina degli aeroporRecenti novità intervenute a livello, di parte aeronautica, del codice della navigazione – soprattutto per quanto concerne la disciplina degli aeroporti e del personale aeronautico, il regime amministrativo degli aeromobili, l’ordinamento dei servizi aerei e le previsioni relative al contratto di trasporto – rivoluzioneranno, a partire dalla fine di questo mese, l’intero comparto aeronautico.

“Il decreto legislativo 9 maggio 2005 n. 96, con il quale si è proceduto alla revisione della parte aeronautica del codice della navigazione, in attuazione di quanto previsto dall’art. 2 della legge 9 novembre 2004 n. 265 – commenta il prof. Bruno Franchi dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e Presidente dell’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (ANSV) – innova estesamente l’ordinamento aeronautico italiano, adeguandolo alle novità introdotte dalla normativa comunitaria, al nuovo modello organizzativo dell’aviazione civile italiana, nonché ai cambiamenti intervenuti a livello operativo”.

A “La nuova disciplina della navigazione aerea nel codice della navigazione: analisi e commento del d.lgs. 9.5.2005, n. 96” è dedicata una giornata di convegno che si terrà venerdì 7 ottobre, a partire dalle ore 9,30, a Modena, presso l’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza (via Università 4) dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

“Questo convegno modenese, che segue a breve distanza di tempo quello tenutosi sempre a Modena in giugno sulla responsabilità degli operatori aeronautici – continua Franchi – si prefigge di analizzare e commentare, in maniera articolata, attraverso il contributo di insigni giuristi, il decreto legislativo in questione, evidenziandone anche le inevitabili zone d’ombra, al fine di fornire alle istituzioni ed agli operatori del settore utili elementi di riflessione per le attività di rispettiva competenza”.

La giornata di studio, che rappresenta una delle molteplici iniziative organizzate annualmente dalla Cattedra di diritto aeronautico, sarà aperta dai saluti recati dal Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prof. Gian Carlo Pellacani, dalla Preside di Giurisprudenza prof. ssa Alessandra Bignardi, dal Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Ateneo prof. Massimo Montanari, dal Vicedirettore generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ing. Salvatore Sciacchitano, dall’Amministratore delegato dell’ENAV S.p.A. dott. Guido Pugliesi e da un rappresentante della Piaggio Aero Industries.

Alla relazione d’apertura, affidata al prof. Bruno Franchi, docente di Diritto aeronautico all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, seguiranno gli interventi ed i contributi di Alfredo Antonini (Univ. di Udine), Guido Camarda (Univ. di Palermo), Michele M. Comenale Pinto (Univ. di Sassari), Gerardo Mastrandrea (Ministero infrastrutture e trasporti), Francesco Morandi (Univ. di Sassari), Francesca Pellegrino (Univ. di Messina), Guido Rinaldi Baccelli (Univ. Federico II di Napoli), Rita Tranquilli Leali (Univ. di Teramo), Elda Turco Bulgherini (Univ. Tor Vergata di Roma), Stefano Zunarelli (Univ. di Bologna). Presiederà i lavori il prof. Guido De Vita (Univ. Federico II di Napoli).

Alle relazioni seguirà una tavola rotonda, con inizio alle ore 15,40, coordinata dal prof. Leopoldo Tullio (Univ. La Sapienza di Roma), che vedrà la partecipazione del dott. Leopoldo Conforti (Alitalia), del dott. Francesco Giaculli (rivista Volare), dell’ing. Salvatore Sciacchitano (ENAC), del dott. Giovanni Maniscalco (Assoaeroporti), dell’on. Luigi Martini (Camera dei Deputati), del cons. Gerardo Mastrandrea (Ministero infrastrutture e trasporti) e del dott. Guido Pugliesi (ENAV S.p.A.).

Google+
© Riproduzione Riservata