• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2005

E’ una studentessa pisana la vincitrice del concorso nazionale per traduttori della Mondadori

Il corso di laurea specialistica in Traduzione dei testi letterari e saggistici dell’Università di Pisa ha vinto il concorso nazionale Harlequin-MondaIl corso di laurea specialistica in Traduzione dei testi letterari e saggistici dell’Università di Pisa ha vinto il concorso nazionale Harlequin-Mondadori “Giovani voci della traduzione”.
Viola Marchi, studentessa del secondo anno, si è aggiudicata il primo posto del concorso indetto da Harlequin-Mondadori in collaborazione con l’associazione culturale Women’s Fiction Festival e riservato ai corsi di specializzazione e ai corsi di laurea specialistica in Traduzione letteraria attivi nei vari Atenei Italiani.
La giuria, che ha valutato i numerosi racconti selezionati dai responsabili di ciascun corso, era composta da Alessandra Bazardi, direttore editoriale Harlequin Mondatori, Emanuela Velludo, senior editor Harlequin Mondadori, Elizabeth Jennings, presidente di Women’s Fiction Festival e Maria Paola Romeo, organizzatrice della stessa associazione.
Alla giovane e brava vincitrice sarà adesso attribuito un contratto dalla stessa casa editrice, per la traduzione di un romanzo, grazie al quale potrà avventurarsi nell’affascinante e impegnativa strada della traduzione letteraria.
La premiazione è avvenuta il 1° ottobre scorso in occasione della seconda edizione del Women’s Fiction Festival, alla presenza dei rappresentanti della casa editrice e dell’associazione promotrice del Festival.
“Il premio a Viola Marchi è prima di tutto un riconoscimento al talento della giovane studentessa – ha dichiarato Marcella Bertuccelli, presidente del corso di laurea specialistica in Traduzione dei testi letterari e saggistici – ma è anche una testimonianza della serietà, dell’impegno e della competenza con cui i docenti del corso preparano gli studenti dal punto di vista culturale e professionale”.

Google+
© Riproduzione Riservata