• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2005

I diari della motocicletta

“BELLO E NECESSARIO”, così viene definito dal Corriere Della Sera l’avventuroso road-movie diretto da Walter Salles che ha per protagonisti due giov
“BELLO E NECESSARIO”, così viene definito dal Corriere Della Sera l’avventuroso road-movie diretto da Walter Salles che ha per protagonisti due giovani argentini: Ernesto Guevara e Alberto Granado. Il film girato nel 2004 ritrae l’educazione sentimentale e politica di un rivoluzionario da giovane, 23enne studente di medicina che insieme all’amico di sempre lascia la sua famiglia, il suo paese e le sue certezze per scoprire in viaggio la vera America latina. In sella alla mitica “poderosa” una sgangherata Norton 500 del ’39 i due amici attraversano Argentina, Cile, Perù, Colombia e Venezuela e scoprono tutte le complesse problematiche e le contraddizioni del continente sudamericano in bilico tra povertà, analfabetismo,malattia e progresso. Il vecchio impero degli Incas, i nuovi comitati dei contadini peruviani, le multinazionali e le miniere, l’impossibilità di accedere alla cultura, alle medicine, al benessere, il lusso dei potenti e la fame degli oppressi…questo e tanto altro è mostrato nel LM, senza eccessi né divagazioni, senza schieramenti né pregiudizi, ma semplicemente con ritmo lento e appassionato. Gianni Minà e Ettore Scola hanno contribuito alla realizzazione della pellicola che attinge continuamente dagli scritti di viaggio del Che e dal romanzo di Alberto Granado “Un gitano sedentario”. Il risultato è una storia drammatica ma dalle tinte pastello, coinvolgente, sentita, toccante che racconta di un’amicizia senza confini di spazio e di tempo, di un uomo idealista e sincero e di un viaggio che ha cambiato il destino di un popolo.

Google+
© Riproduzione Riservata