• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2005

Inaugurazione dello Stadio Comunale “Eleno Aniello Viscardi”

Giovedì 20 ottobre, alle ore 11.00, si terrà a Lavorate la cerimonia d’inaugurazione dello Stadio Comunale “Eleno Aniello Viscardi”.

“Con il taGiovedì 20 ottobre, alle ore 11.00, si terrà a Lavorate la cerimonia d’inaugurazione dello Stadio Comunale “Eleno Aniello Viscardi”.

“Con il taglio del nastro, consegneremo finalmente alla città di Sarno ed ai suoi abitanti una struttura sportiva importante e funzionale, – afferma Francesco Prevete, Vice Sindaco e Assessore allo Sport – che permetterà una maggiore disponibilità di infrastrutture al servizio dello sport sarnese e, più in generale, delle attività ricreative e culturali dell’intera comunità.”

Alla cerimonia sono stati invitati, oltre ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle associazioni sportive del territorio, gli ex sindaci Canfora e Basile, “per dare il segno – ha commentato Amilcare Mancusi – della continuità amministrativa di chi opera ed ha operato al servizio del nostro territorio.”
Alcune informazioni su Eleno Aniello Viscardi
Eleno Aniello Viscardi agente della Digos, venne ucciso all’età di 25 anni il 13 Novembre 1981 da due giovani appena fermati per un controllo alla Stazione Centrale di Milano. I due, arrestati poco dopo, risulteranno militanti del gruppo terrorista Prima Linea, appartenente all’area dei Comunisti Organizzati per la liberazione Proletaria.
La sua salma è tumulata all’ingresso del cimitero di Sarno (la tomba è stata oggetto nel 2002 di un atto di vandalismo).
Ha ricevuto una medaglia d’oro al valor civile (alla memoria) da parte della Polizia dello Stato, con la seguente motivazione: “In servizio di prevenzione, mentre effettuava un’operazione di controllo nei confronti di due individui sospetti, veniva mortalmente raggiunto da numerosi colpi di pistola esplosigli improvvisamente contro dai malviventi, successivamente identificati come terroristi. Fulgido esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere.”
Dr. Piercamillo Falasca

Google+
© Riproduzione Riservata