• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2005

La maledizione degli Agnelli

Probabilmente la famiglia più ricca e più nota d’Italia, ma di sicuro la più funestata da eventi tragici: è la famiglia Agnelli, che da anni è colpi
Probabilmente la famiglia più ricca e più nota d’Italia, ma di sicuro la più funestata da eventi tragici: è la famiglia Agnelli, che da anni è colpita da qualcosa che non è solo pura casualità a sfortuna, qualcosa che sembra essere una vera e propria maledizione.
Quasi come la dinastia Kennedy, anche l’intera famiglia piemontese è stata sterminata da morti naturali e non, eliminando così tutti gli eredi naturali del capostipite Giovanni Agnelli, scomparso nel 1945. Il successore Edoardo Agnelli, padre di Gianni e Umberto, si spegne nel lontano e maledetto 14 luglio 1935 con un tragico incidente aereo. Da quel giorno la maledizione ebbe inizio e colpì la famiglia più invidiata del Bel Paese. Prima la vicenda del figlio di Gianni Agnelli, Edoardo, morto suicida in circostanze misteriose; poi la tragica fine di Giovannino, primogenito di Umberto che era stato prescelto come successore unico dell’Avvocato, ma stroncato da un male incurabile in giovane età. Ora fortunatamente non siamo alle prese con l’ennesimo lutto, ma se non fosse stato per le cinque – altri dicono addirittura sei – dosi di Morfina, eravamo qui a parlare della morte dell’ennesimo pargolo della dinastia Agnelli: Lapo Elkann, figlio di Margherita, e quindi nipote di Gianni e Marella Agnelli, scelto proprio dalla coppia come nuovo erede FIAT, che attualmente cura l’immagine e il marketing delle auto nostrane.
Il suo sorriso sempre presente, le sue foto nei locali con la sua amata ex Martina Stella, le sue interviste “anti-congiuntivi” premiate dai Tapiri di “Striscia”, le sue bizzarre dichiarazioni sull’auto italiana “che deve tornare ad essere figa”; tutto ciò sembra oscurarsi e far spazio all’ennesima storia di coca. Dopo la vicenda ormai storica di Diego Armando Maradona, dopo l’arresto dell’insospettabile Paolo Calissano, e dopo le foto-choc di Kate Moss, ora tocca al 28enne imprenditore balzare in prima pagina causa la droga. Una serata vissuta all’eccesso, con tanto di cocktail micidiali di alcol, cocaina e farmaci, il tutto in compagnia di alcuni amici e di un transessuale brasiliano quasi cinquantenne.
Ora tutto il mondo politico, sportivo e ovviamente dello spettacolo si muove in favore del giovane Elkann, quasi come per perdonarlo e incoraggiarlo a resistere, a tornare presto in forma e dimostrare che è stato solo un bruttissimo scivolone, ma chissà come andrà a finire.
“Forse è proprio vero che i soldi non fanno la felicità…?”

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy