• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2005

La riscoperta della cultura nelle serate degli studenti milanesi

Ogni sera girando per le strade di Milano si vedono tanti giovani pronti a “sballare”, a divertirsi nelle varie discoteche “in” del momento. Ma da alcOgni sera girando per le strade di Milano si vedono tanti giovani pronti a “sballare”, a divertirsi nelle varie discoteche “in” del momento. Ma da alcune sere capita anche di vedere ragazzi dirigersi tutti trafelati, verso la bellissima Basilica di Santa Maria delle Grazie, con stretto in mano un libro.
Arrivati davanti alla Chiesa, ci si trova di fronte a qualcosa di inaspettato: una moltitudine di gente di ogni età, dallo studente liceale sollecitato all’ascolto dai propri professori, a coppie di anziani desiderosi di trascorrere una serata diversa dal solito triste zapping Tv serale.
Un silenzio surreale e quella atmosfera magica, che solo Milano ha di notte, rendono, insieme alla bravura di un lettore illustre come Vittorio Sermonti, il momento tanto suggestivo da sopportare un’ora in piedi per la mancanza di posti a sedere.
Ebbene quei ragazzi, che sui banchi del liceo hanno odiato e maledetto un “Dante” imposto e forse visto sempre come appartenente ad un mondo lontano, ecco oggi affollano il piazzale del cenacolo vinciano pieni di desiderio di apprendere e di ascoltare le parole del Sommo Poeta.
Ma questa non è l’unica occasione di vedere i giovani a caccia di cultura nelle notti milanesi; ogni sera infatti le grandi librerie della città sono gremite seppure il costo di libri e cd sia ormai diventato un qualcosa di elitario. L’anno scorso decine e decine di giovani hanno fatto la coda a Casa Manzoni per vedere gli acquerelli del famoso pittore Aligi Sassu raffiguranti i Promessi Sposi.
E come non ricordare le folle fuori dai musei in occasione della Notte Bianca di Milano?
I giovani sembrano ormai non aver più voglia di rinchiudersi in una discoteca rumorosa, ma preferire giri culturali per la città o serate tra amici al suono di jazz, danze spagnole o magari sorseggiando un calice di vino attorniati da opere d’arte contemporanea.
Proprio così Milano torna indietro alla Parigi un po’ bohemienne di fine Ottocento; infatti è possibile darsi un appuntamento al Mama Cafè (proprio vicino all’Università Cattolica) per una cena dai sapori tradizionali al ritmo di jazz o blues (per il programma guardare al sito www.mamacafe.it), oppure trovarsi con gli amici alla Maison Espana (per info www.maisonespana.it), ristorante ricavato da un’antica Stazione della Posta dei primi del 1900, assaporando un’ottima paella in compagnia di ballerine spagnole.
Ed infine ci si può dare appuntamento all’Ecurie storico locale della vecchia Brera in cui degustare assenzio attorniato da foto “osè” di inizio Novecento.
Eppure anche se i giovani sembrano amare questo tipo di serate, il Comune continua a tralasciare tutto ciò che di culturale ed artistico c’è a Milano; permettendo a decine di vu cumprà di sostare per le vie di Brera, la nostra piccola Montmartre, e promuovendo rari eventi culturali e mostre nella nostra bella città.
Non sono pochi i ragazzi che scelgono una serata all’insegna della cultura, forse perché c’è la voglia di ritrovarsi tra amici parlando (cosa del tutto impossibile nelle discoteche) e condividendo nuove esperienze culturali, o forse c’è il desiderio da parte dei giovani di evadere da un mondo ormai incentrato sulla superficialità e mediocrità.
Milano ha voglia di crescere e di regalare nuove opportunità per trascorrere serate particolari e dal gusto nostalgico.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy