• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2005

Medicina e nuove tecnologie: al via il primo master in Teledidattica applicata alla Telemedicina

Saranno coinvolte undici Università italiane collegate in un mega campus virtuale
Nasce a Pisa la prima edizione del Master di secondo livello inSaranno coinvolte undici Università italiane collegate in un mega campus virtuale
Nasce a Pisa la prima edizione del Master di secondo livello in “Teledidattica applicata alla Medicina” organizzato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia in collaborazione con altri dieci atenei italiani (Ancona, Milano I, Bari, Napoli II, Catania, Piemonte Orientale, Catanzaro, Ferrara, Roma “La Sapienza” e Genova).
Il Master, di durata biennale, avrà inizio il 7 novembre prossimo e gli studenti potranno frequentarlo esclusivamente in modalità online.
La Telemedicina è una disciplina che nell’ultimo periodo ha conosciuto una diffusione sempre maggiore in ambito nazionale, proprio grazie allo sviluppo di nuove tecnologie che, integrate alla medicina, permettono di migliorare la qualità dei servizi offerti, sia per quanto riguarda gli aspetti sanitari che quelli didattici.
La Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Pisa è impegnata da tempo in questo settore, grazie a numerose iniziative, tra le quali un importante progetto nazionale che prevede la realizzazione di un portale e di un network dedicati, oltre che di un Master finalizzato alla formazione di nuove figure professionali: medici ed odontoiatri esperti in Telemedicina e capaci di utilizzare e trasmettere a distanza servizi e informazioni di vario genere: dalla didattica a materiale diagnostico, fino a follow up di terapie.
Gli studenti del Master – venti per ciascuna sede – parteciperanno alle attività didattiche attraverso una piattaforma e-learning che consentirà loro di seguire lezioni sia in diretta che registrate. Gli studenti potranno interagire in tempo reale con i docenti, attraverso microfoni, chat e forum, e di condividere documenti e immagini nei diversi formati.
Il network – una infrastruttura di rete che collega le undici Università in una sorta di campus virtuale – prevede per ciascuna sede la presenza di un collegamento satellitare e di uno terrestre, con una capacità di trasmissione di 2 Mb/s e una banda minima garantita di 1 Mb/s. Inoltre è attivo un centro servizi che ospita il sistema di authoring e di un Learning Content Management Sistem (LCMS) che costituisce il centro stella del sistema di comunicazione. Ogni sede dispone di un’aula e di un centro di produzione multimediali altamente professionale.
I contenuti del Master – che saranno articolati in sedici corsi integrati – e le modalità di erogazione, ne fanno un percorso formativo post-laurea altamente innovativo, in grado di formare professionisti capaci di utilizzare le tecnologie dell’informatica e della telecomunicazione integrandole all’attività medica.
I moduli del bando e ogni altra informazioni sono disponibili on line all’indirizzo http://www.med.unipi.it/e-medicine/tam.

Google+
© Riproduzione Riservata