• Google+
  • Commenta
10 ottobre 2005

Passepartout: l’unico festival letterario realizzato e gestito da una biblioteca pubblica

Passepartout è – ad oggi – l’unico festival letterario presente nel panorama italiano, interamente ideato, realizzato e gestito da una biblioteca pubbPassepartout è – ad oggi – l’unico festival letterario presente nel panorama italiano, interamente ideato, realizzato e gestito da una biblioteca pubblica. Da quest’anno parallelamente nasce Dappertout, una kermesse giovane che seguirà la rassegna ufficiale su un binario parallelo, molto più ironico e meno formale. Inizia fin da ora con una lunga anteprima affidata ad un evento di narrazione collettiva che prende il nome di Sedani, Storie Raccontate a Mano.

L’idea è di giocare alla realizzazione di un libro, dalla ideazione alla distribuzione. Sono disponibili on line all’indirizzo www.dappertout.it/sedani.html le istruzioni e gli incipit pensati sia da nuove voci (tra cui Giulia Blasi e Luca Ricci), sia da consolidati autori (tra cui Marco Drago e Giulio Mozzi), sia dal grande giocoliere di parole Alessandro Bergonzoni. Sedani propone inoltre un gioco nel gioco, chiedendo ai suoi lettori di risolvere un enigma letterario: chi si cela dietro la tragicomica figura di Kurt Randazzo?

Il tema è il gioco, e Sedani sfrutterà la polisemia del termine per declinarne i significati in modo articolato e originale: dal gioco di potere di Manila Benedetto al gioco della storia di Nicola Lagioia, passando dai giochi tra bambini di Matteo De Simone. Ogni partecipante avrà la possibilità di scegliere tra ventidue inizi inediti di storie che, una volta concluse, non dovranno superare le 2000 battute. Tutti i racconti pervenuti in redazione, esclusivamente in formato cartaceo, tra il 21 ottobre 2005 ed il 21 marzo 2006 verranno via via catalogati, numerati, pubblicati sul blog www.sedani.splinder.com e racchiusi in copertine con segnalibri fatti a mano. La redazione di Dappertout è presso la Biblioteca Astense, Corso Alfieri 375, 14100 Asti.

Il progetto è stato appositamente studiato per coinvolgere tutte le fasce di età, ma soprattutto il mondo della scuola. Significativa la partecipazione di Margherita Oggero, da sempre sensibile professoressa e scrittrice. La realizzazione della copertina sarà affidata ai bambini delle scuole materne ed elementari, per poi passare agli studenti delle scuole medie e superiori che avranno l’occasione di giocare con la letteratura raccogliendo l’accattivante stimolo di scegliere la prima metà del racconto creata da uno scrittore e concluderla per farla poi diventare la loro storia.

Gli autori dei tre racconti migliori riceveranno un premio. Al primo classificato: un soggiorno nella provincia di Asti per due persone offerto da ATL -AstiTurismo- durante il festival letterario Passepartout dal 25 al 28 maggio 2006. Se già residente ad Asti, verrà corrisposto l’importo del soggiorno in libri. Al secondo ed al terzo classificato: libri offerti dalla Biblioteca Astense. I nomi dei vincitori verranno comunicati durante la Fiera del Libro di Torino, prevista per la prima settimana di maggio 2006. La Fiera del Libro sarà inoltre sede della distribuzione gratuita dei libricini fatti a mano, auspicando che siano oggetto di bookcrossing. Dal 1 giugno 2006 sarà disponibile on line l’antologia dei ventidue inizi completati dai racconti migliori. Gli autori delle storie selezionate riceveranno il piccolo volume stampato direttamente a casa.

Google+
© Riproduzione Riservata