• Google+
  • Commenta
5 ottobre 2005

Reumatologia, scienziati a congresso all’Università di Ferrara

Venerdì 7 e sabato 8 ottobre, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Ferrara, avrà luogo la terza edizione del Corso di Aggiornamento dediVenerdì 7 e sabato 8 ottobre, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Ferrara, avrà luogo la terza edizione del Corso di Aggiornamento dedicato alle “Problematiche difficili in Reumatologia”
Il corso, promosso dalla Sezione di Reumatologia dell’Università di Ferrara diretta dal prof. Francesco Trotta, nell’ambito delle attività formative dell’Accademia Nazionale di Medicina, si rivolge, oltre che ai reumatologi, anche a specialisti di branche diverse (dermatologi, internisti, oculisti e angiologi) coinvolti a vario titolo nella gestione delle malattie reumatiche nei loro aspetti di maggiore complessità.
Il convegno si propone infatti di fornire una messa a punto degli aspetti gestionali più impegnativi tenendo conto che il rapido progredire delle conoscenze nel settore dell’autoimmunità ha grandemente cambiato l’approccio clinico e terapeutico a molte di queste malattie e le informazioni che si vanno accumulando ripropongono la necessità di una continua rivisitazione degli argomenti. Nel contempo la necessità di inquadrare in fase sempre più precoce sintomi clinici spesso sfumati e fuorvianti ha reso più difficile il percorso che va dalla diagnosi alla messa in opera delle terapie più moderne e sofisticate. La strategia che si è rivelata vincente per un corretto approccio a queste problematiche è certamente la multidisciplinarietà e la condivisione delle conoscenze tra diverse competenze specialistiche.
L’approfondimento di quest’anno è dedicato alle “Vasculiti sistemiche”, un capitolo nel quale sono comprese molte malattie rare e che, anche per questo, da sempre considerato tra i più impegnativi e stimolanti della specialità. In queste malattie infatti l’infiammazione dei vasi arteriosi e venosi si traduce in una serie di sintomi, non sempre facilmente inquadrabili, che possono riguardare tutti gli organi ed apparati.
Oltre agli aspetti classificativi, diagnostici e patogenetici, verranno messi a fuoco i quadri spesso confondenti del coinvolgimento cutaneo, polmonare ed oculare. Una sessione apposita sarà dedicata alla discussione interattiva con gli esperti di casi clinici particolarmente problematici. Un adeguato spazio verrà infine riservato alle strategie terapeutiche, inquadrate alla luce delle più recenti acquisizioni, con particolare riguardo alle forme non responsive ai farmaci abituali ed al possibile impiego dei farmaci innovativi.
Come è tradizione, oltre ai maggiori esperti italiani del settore, fanno parte del panel dei relatori anche eminenti studiosi di altre prestigiose Università europee. Il corso è stato accreditato presso il Ministero della Salute per l’ottenimento dei punti ECM.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy