• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2005

Settima Rassegna Nazionale “Premio Franco Angrisano – Città di Eboli”

Entra nel vivo questa sera, mercoledì 26 ottobre alle 20,30, la VII Rassegna nazionale di teatro amatoriale “Premio Franco Angrisano- Città di Eboli”.Entra nel vivo questa sera, mercoledì 26 ottobre alle 20,30, la VII Rassegna nazionale di teatro amatoriale “Premio Franco Angrisano- Città di Eboli”. Il sipario sulla kermesse organizzata dai giovani attori dell’Associazione “Palcoscenico Ebolitano”, presieduta da Vito De Caro, si alzerà con la partecipazione, in concorso, della Compagnia Teatrale “Gabbiani” di Baronissi (SA) con “Non ci resta che ridere” opera teatrale magistralmente condotta da G. Gallo. Una “giuria di esperti”, composta da Annarita Vitolo, Antonello Cianciulli e Dario Riccardi, valuterà il miglior lavoro portato in scena e nella serata finale, prevista per domenica 30 ottobre presso il Cine- Teatro- Italia, procederà all’assegnazione del “Premio Franco Angrisano”. Anche quest’anno l’Associazione “Palcoscenico Ebolitano” ha previsto la partecipazione di una “giuria di giovani- studenti”, di età compresa tra i 16 e i 19 anni, che valuterà la compagnia che, a proprio giudizio, meglio ha saputo raccontare e interpretare. Giovedì sera, sempre presso il Teatro comunale “Salita Ripa”, calcheranno il palcoscenico gli attori della Compagnia Teatrale “Trasimeno Teatro”, di Castiglione del Lago (PG). “Un taxi a due piazze”, di R. Coony, è il titolo dell’opera portata in scena. «Mario Rossi, taxista, sposato con Alice Rossi, residente in Piazza Irnerio 100. Mario Rossi, taxista, sposato con Barbara Rossi, residente in Piazza Risorgimento. Un curioso caso di omonimia, con tanto di professione identica? No!!!!! Il Rossi taxista è la stessa persona. Ha sposato Alice in chiesa e Barbara in comune sei mesi dopo. Egli è quindi bigamo…». Venerdì 28 ottobre, invece, sarà la volta della Compagnia teatrale “Specchio Rovescio” di Roma con “La clinica dei sogni” di C. Morici. « In una splendida valle isolata dal mondo, in Normandia, sorge la Clinica dei sogni. Il nome ideale per un luogo dove si curano le malattie del sonno… e due anziani pazienti, capitati lì per caso o forse per uno strano gioco del destino incrociano le loro vicende…». Sabato 29 Ottobre, spetterà alla Compagnia Teatrale “Le luci della ribalta” di Bolzano, conquistare la giuria con “Cose dell’altro mondo” di J. N. Fenwich. «Un luogo chiuso senza vie d’uscita e tre personaggi: una giornalista, un segretario di un uomo politico, un parrucchiere alla moda… Tre persone sconosciute, completamente diverse…». Domenica sera, gran finale presso il “Cine- Teatro- Italia” con la Coral “La Paz” di Pastrana (Spagna) in: “Alcaidesa de Pastrana”. In questa occasione si rinnoverà il gemellaggio tra la città di Eboli e Pastrana, avviato nel 1997. Un appuntamento da non perdere, dunque, per quanti amanti del teatro vorranno, come ogni anno, vivere qualche serata all’insegna del divertimento e anche per chi, attraverso il “Premio Franco Angrisano”, avesse intenzione di avvicinarsi al variegato mondo della satira, della commedia, del teatro inteso nel senso nobile del termine.
Silvana Scocozza

Google+
© Riproduzione Riservata