• Google+
  • Commenta
22 novembre 2005

Famiglia, salute, tutele: un lungo cammino verso quale futuro?

Si apre giovedì, 24 novembre, alle ore 15,30, presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno, il congresso dell’Associazione “Amica Cicogna”. NSi apre giovedì, 24 novembre, alle ore 15,30, presso la Sala Bottiglieri della Provincia di Salerno, il congresso dell’Associazione “Amica Cicogna”. Non un incontro riservato ad addetti ai lavori o a determinate categorie di ammalati, ma un concreto momento di riflessione e approfondimento sui temi legati al nuovo concetto di famiglia, alla salute e alle tutele.
Un’occasione per testimoniare, ancora una volta, l’impegno nell’affermare diritti costituzionalmente riconosciuti, per combattere una cattiva legge – la legge 40 – e per individuare soluzioni idonee al superamento dell’attuale fase di stallo della normativa sulla fecondazione medicalmente assistita.
Dopo le fuorvianti questioni etiche sulla natura dell’embrione, da Salerno riparte il dibattito interrotto con i referendum del 12 e 13 giugno, per affrontare concretamente la discussione sulla condizione e le aspettative degli ammalati di sterilità: un problema cui le tecnologie biomediche oggi possono rimediare e che nessuna legge dovrebbe relegare alla dimensione della rassegnazione.
Durante la due giorni di lavori, alla presenza delle massime autorità scientifiche e dei rappresentanti politici maggiormente impegnati sulla materia (tra gli altri l’On. Marco Pannella e la Senatrice Rita Levi Montalcino), saranno presentate a Salerno le prossime iniziative dell’Associazione Amica Cicogna:
– Carta dei diritti delle coppie che accedono alla fecondazione assistita;
– ddl a modifica della legge 40/04;
– fondo di solidarietà per le coppie che non possono accedere alle tecniche di PMA;
– cicogna solidale, tecniche a basso costo senza rinunciare alla professionalità.

Google+
© Riproduzione Riservata