• Google+
  • Commenta
9 novembre 2005

Halloween 2005 con i Dream Theater: 3 ore e mezzo di Rock

Halloween al Museo di Storia Naturale
Halloween 2005

Halloween 2005

Ecco cosa fare per Halloween 2005. 

Quest’ anno però il Sig. Portnoy mi ha invitato ad uno show al quale sarebbe stato davvero difficile dire di no, per almeno 3 ottime ragioni: la possibilità di assistere a 3 ore e mezzo di ottima musica, suonata ad altissimi livelli, da una delle band più vitali e coinvolgenti del pianeta rock.

Difficile resistere: infatti, tirata fuori la giacca di pelle più consumata, ed accompagnato da due amici con trascorsi “metallari”, sono andato anch’ io ad accogliere il combo statunitense, al “famigerato” Palalottomatica di Roma (non ricordavo che l’ acustica fosse tanto… “disturbata”…).
Lo spettacolo dei Dream Theater versione 2005 è davvero un tour de force che pochi altri artisti possono vantare di portare in giro per il pianeta.

Halloween 2005 Rock comincia alle ore 20,00 (il gruppo è puntuale: ulteriore segno di rispetto nei confronti dei fans) e per circa 1 ora e mezza i nostri propongono un excursus sulla loro ormai ventennale carriera musicale.

“After Life” (tratta da “When Dream and Day Unite”, primo long plain ufficiale) e “Speak to Me” (outtake di “Falling into Infinity”) sono per i palati più fini; “Under a Glass Moon” (dal best seller “Images & Words”), “As I Am” (dal controverso “Train of Thought”) e “Fatal Tragedy” (dal meraviglioso concept “Metropolis Part II – Scenes from a Memory”) mettono tutti d’ accordo e ribadiscono, semmai ce ne fosse bisogno, che i 5 hanno davvero scritto alcune delle pagine più interessanti della musica contemporanea.

Alle 21,30 LaBrie saluta il parterre, ancora rapito dalle ultime coinvolgenti note di “In the Name of God” e si accendono le luci della struttura che ci ospita.
Si tratta di appena 15 minuti di tregua, per poi ricominciare proprio da dove era terminato il primo set.

Nell’aria torna a vibrare inquietante l’ ultima nota di pianoforte, dell’ ultima canzone di “Train of Thought”, e “Iron Mike” per Halloween 2005 (come viene ormai chiamato dai vari fan club, sparsi per il mondo) riapre le danze: è “The Root of All Evil” ad irrompere violentissima e ad introdurre il secondo set, in cui verrà proposto integralmente “Octavarium”, ultimo nato in casa Dream Theater, con tanto di title track finale, in versione expanded (oltre 30 minuti…).

Probabilmente si sarebbe potuto anche finirla qui, senza per questo scontentare nessuno; ma Petrucci torna sul palco e tra gli applausi e le grida dei presenti comincia a suonare “The Spirit Carries On”: il Palalottomatica si accende di fiammelle e la voce di LaBrie scompare, completamente sovrastata da quella di tutti noi.

“…if i die tomorrow, i ’ll be alright, because i believe that after we ’re gone the spirit carries on…”

C’ è ancora spazio per un medley spaccatimpani: “Pull Me Under” e “Metropolis Part I – The Miracle and The Sleeper” (sempre dal pluri decorato “Images & Words”), con cui si chiude anche il bis.

“Iron Mike” esce da dietro le “pelli”, si infila l’ ormai noto accappatoio da boxeur e raggiunge i compagni per gli ultimi saluti ad un pubblico a dir poco “osannante”.
“Grazie Roma!!!” grida LaBrie, con il suo accento canadese; “grazie ragazzi!!!” pensiamo noi, davvero soddisfatti di come quest’ anno abbiamo trascorso questa strana festa di Halloween.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy