• Google+
  • Commenta
16 novembre 2005

Lingua e cultura italiana in Andalusia

Tra francese, tedesco ed inglese arriva finalmente una risposta italiana
alla crescente domanda della nostra comunità nella provincia spagnola
Tra francese, tedesco ed inglese arriva finalmente una risposta italiana
alla crescente domanda della nostra comunità nella provincia spagnola

All’indomani dell’assegnazione alla Società Dante Alighieri del Premio Principe delle Asturie, il più prestigioso riconoscimento spagnolo, si consolidano ulteriormente i rapporti tra Italia e Spagna nel segno della massima istituzione impegnata per la diffusione della lingua e della cultura italiana nel mondo.
L’Ambasciatore Bruno Bottai, Presidente della “Dante”, ha infatti ratificato la costituzione del Comitato di Malaga, città natale di Pablo Picasso con circa un milione di abitanti, situata sulla Costa del Sole e capoluogo dell’Andalusia.
«In questi ultimi anni la comunità italiana a Malaga si è moltiplicata – spiega Silvana Molin Pradel, Presidente del nuovo Comitato – ed in tutta la provincia, a parte l’Università ed alcuni Istituti privati, la “Dante Alighieri” costituisce l’unico organo ufficiale riconosciuto dallo Stato spagnolo che diffonda la lingua e la cultura italiana. Il Governo Centrale dell’Andalusia ha inoltre stipulato recentemente una convenzione per il bilinguismo nelle scuole primarie con lo studio di francese e tedesco, che presto saranno affiancate dall’inglese, e dunque non ci sono grandi possibilità di imparare il nostro idioma».
La nuova sede è la sesta attiva nel Paese iberico insieme a quelle già operanti a San Javier, Murcia, Saragozza, Santa Cruz de Tenerife e Siviglia.

Google+
© Riproduzione Riservata