• Google+
  • Commenta
11 novembre 2005

Prima anatra italiana infetta

È risultata positiva al virus H5N1 l’anatra analizzata dal Centro di Referenza per l’influenza aviaria di Padova. Ma si tratta di un ceppo differente È risultata positiva al virus H5N1 l’anatra analizzata dal Centro di Referenza per l’influenza aviaria di Padova. Ma si tratta di un ceppo differente da quello asiatico, e meno pericoloso. Il virus individuato nell’anatra è a bassa patogenicità e si presenta differente da quello che sta facendo tremare il colosso asiatico. La salute pubblica non è a rischio in quanto si tratterebbe di un tipo di batterio abbastanza comune e simile a quello presente in numerosi esemplari di volatili selvatici nostrani. A rendere noto il caso è stato lo stesso ministro della Salute, Storace, che assicura sull’incolumità della nazione dalla pandemia. Nelle stesse ore in Cina sono stati scoperti altri tre focolai dell’aviaria.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy