• Google+
  • Commenta
16 dicembre 2005

Eboli – Palio dei bufali

“Quale corsa per la vita, quale solidarietà, questo palio è solo crudeltà”.
Ha avuto luogo sabato scorso, 10 dicembre 2005, il primo “palio dei b”Quale corsa per la vita, quale solidarietà, questo palio è solo crudeltà”.
Ha avuto luogo sabato scorso, 10 dicembre 2005, il primo “palio dei bufali” organizzato dal comune di Eboli, nel salernitano. L’iniziativa ha riscontrato la ferma disapprovazione dei gruppi di animalisti che, a ragione, rivendicano l’inammissibilità di manifestazioni di tal calibro. L’amministrazione comunale ha avanzato come proposito e obiettivo la valorizzazione del bufalo e dei prodotti DOP da esso derivati. Nonché quello di affiancare e sostenere l’annuale maratona televisiva organizzata Telethon e prevista a breve. Motivo di ulteriore disapprovazione per gli amici degli animali e sostenitori della giustizia indiscriminata per tutti. “dopo la vivisezione Telethon appoggia anche i maltrattamenti agli animali” ricordano, infatti, i cori dei partecipanti. A far sentire la propria voce, sabato pomeriggio, non sono stati solo i gruppi animalisti ma anche la popolazione della cittadina e molti salernitani che riconoscono l’inutilità della sofferenza inflitta agli animali nel corso di tali eventi. Quella che si è proposta agli occhi degli organizzatori è stata una protesta molto partecipata e strillata, ma del tutto pacifica. Cartelli, fischietti, volantini, striscioni e ben due megafoni, che quasi coprivano il le parole dello speaker. La manifestazione si è tenuta, tuttavia, nonostante le centinaia di fax, lettere, telefonate e segnalazioni di disapprovazione che sono pervenute agli uffici dell’amministrazione comunale di Eboli, nelle settimane precedenti alla data dell’evento. Ma l’esito complessivo è risultato compromesso. Il tutto è durato poco più di un’ora. Questo dimostra l’aumento della sensibilizzazione della popolazione a due zampe nei confronti della restante popolazione mondiale, che seppur talvolta dotata di un maggior numero di arti non ha voce e possibilità di portarne alti i diritti.
Per informazioni sulle attività ed iniziative promosse dal Coordinamento Animalista Salernitano è possibile visitare la sezione riservatagli sul sito www.zero89.it (sotto lo spazio di Amnesty Salerno). Lo spazio sul sito è stato gentilmente messo a disposizione al movimento da un suo amico e sostenitore.

Google+
© Riproduzione Riservata